Gigliopoli: arriva la proroga di 8 mesi, le dichiarazioni della Collica e di Scaffidi

- Provincia, Associazioni, Associazioni in città, Attualità, Provincia

Sono contenta di avere raggiunto una intesa con il CdA, anche se non all’unanimità. La scelta circa la procedura da seguire é stata a favore della coprogettazione, oggi prevista dal Codice del Terzo settore, e che, come riconosciuto dalla Corte costituzionale, instaura tra ente pubblico e ETS “un canale di amministrazione condivisa, alternativo a quello del profitto e del mercato”. Questo strumento ci é apparso più in linea con gli obiettivi della fondazione rispetto ad un appalto di servizi. Si é ritenuto, poi, di concedere nelle more del completamento della procedura la proroga tecnica che consente in ogni caso l’espletamento delle attività de Il Giglio, essenziali per la stessa ragion d’essere dell’Ente. Rispetto chi non la pensa allo stesso modo ma naturalmente non lo condivido“.

Con questa dichiarazione la presidente della Fondazione “Barone Lucifero”, l’ex sindaca di Barcellona P.G. Maria Teresa Collica, annuncia la proroga di otto mesi concessa al partenariato con l’Associazione “Il Giglio” per la continuazione del Progetto Gigliopoli.

Dopo mesi di bufera, è arrivato l’accordo e Gigliopoli vivrà ancora per otto mesi, fino al 31 agosto.

La tensione di questi mesi è stata estenuante e ha reso tutto molto difficile. – racconta il presidente dell’Associazione “Il Giglio”, Enzo Scaffidi – Il gruppo ha sofferto molto e tutti abbiamo temuto il peggio che, siamo consapevoli, non è ancora passato. L‘apparato burocratico dell’IPAB con il quale stringiamo da anni un partenariato ‘importante’, a detta di molti esperti che sono venuti a trovarci, non è cosa semplice da gestire di per sé. Diventa davvero complicato se a intralciare i rapporti ci sono volontà contrastanti, ma siamo felici oggi di apprendere che il Consiglio di Amministrazione ha prorogato ‘Gigliopoli, la Città dei bambini spensierati’. Ringraziamo – ha continuato Scaffidi – la presidente della Fondazione Maria Teresa Collica e il CdA per la lungimiranza dimostrata e, permettetecelo, il ringraziamento più grande va a tutta la cittadinanza milazzese e dei dintorni, alle forze politiche, alle associazioni, a tutti gli amici che negli anni ci hanno visto crescere. Aver appreso che una petizione online e una raccolta firme cittadine aleggia sulle 4000 firme raccolte a supporto del progetto ci riempie il cuore di gioia. In questi anni, abbiamo sempre lavorato cercando di fare il nostro meglio e scoprire che niente è stato vano, anzi così grandemente riconosciuto, è per noi un invito a continuare e a fare sempre meglio. Chiudiamo questo 2022 con questa bella notizia e ci auguriamo un 2023 ancora più felice e, speriamo, lontano dalle tensioni e vicino alla bellezza del cuore, all’accoglienza, al contrasto di tutto quello che può interferire con la felicità dei bambini, quelli che ci stanno più a cuore. Ancora grazie a chi ci ha sostenuto e buon cammino anche per il prossimo anno!”.

Si conclude così un anno travagliato in cui la decisione più sperata per Gigliopoli è arrivata tardi, ma in tempo.