Definito l’uso gratuito del Teatro Mandanici con l’accordo di compartecipazione agli incassi per il Comune di Barcellona P.G.

- Attualità, Musica e Spettacoli, In evidenza

L’Ufficio Teatro del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, coordinati dal direttore artistico Alberto Munafò, sta definendo le prime date della nuova stagione 2022-2023.

L’obiettivo è continuare a mettere in scena sul palco del maggiore teatro cittadino numerosi artisti di fama internazionale provenienti da più parti del mondo, con eventi di grande qualità, che hanno spaziato tra tutte le arti, dalla lirica al balletto, dalla prosa al pop d’autore, dalla classica alla musica da camera, senza dimenticare gli spettacoli portatori messaggi di impegno sociale e gli eventi per avvicinare anche i più piccoli al teatro e alla bellezza.

La precedente stagione teatrale, dopo la pandemia, ha registrato una ripresa nella presenza ed un momento di rinascita per la struttura cittadini. I dati sul numero di spettatori hanno visto un aumento rispetto nell’ultimo anno prima della crisi sanitaria. Nel 2019, la media dei partecipanti era stata di 323 spettatori a serata e nel 2020 in piena pandemia sono stati 118 partecipanti. Nell’ultima stagione la media si è alzata a 537 spettatori a serata, con la punta di 871 presenze per l’Aida con le scene di Franco Zeffirelli.

La stagione 2022-2023, sempre sotto la direzione artistica di Alberto Munafò Siragusa, promette di stupire con grandi eventi di qualità e popolari allo stesso tempo. Dopo lo spettacolo inaugurale con il magnifico tributo a due grandi compositori italiani, Lucio Dalla e Franco Battiato, realizzato il primo Ottobre scorso, la prosecuzione della stagione vedrà, ancora, sul palcoscenico del maggiore teatro cittadino alcuni importanti eventi fino alla fine dell’anno:

  • venerdì 25 novembre, “Una madre di nome Teresa… il musical”, che sarà rappresentato alle 9,30 per gli istituti scolastici e alle 21 nel serale;
  • martedì 13 dicembre, “Il Mago di Oz”, matinée per gli istituti scolastici;
  • mercoledì 14 dicembre, “Lo Schiaccianoci”, balletto classico a cura della compagnia del Balletto di Milano;
  • giovedì 15 dicembre sarà la volta della musica gospel con Claudia Marss Gospel Italian Singer.
  • Un Gran Concerto di Natale frutto del partenariato con il Conservatorio Corelli di Messina.

Sono in via di definizione gli appuntamenti della seconda parte della stagione, che andrà da gennaio a maggio 2023 con eventi di caratura internazionale.

La novità per gli organizzatori è la scelte dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Pinuccio Calabrò, su impulso del Direttore Artistico, di definire uno nuovo modo di concessione della struttura per eventi privati, che prevede la possibilità, per le proposte ritenute meritevoli di essere inserite nella stagione teatrale ufficiale, di ottenere l’uso gratuito del teatro a fronte di una percentuale sugli incassi a favore del Comune, con notevole risparmio di importanti risorse da parte dell’Amministrazione Comunale e, al contempo, la proposta di eventi di qualità.

Sono state confermate le promozioni che hanno consentito a un nutrito pubblico di affollare il teatro, e che riguardano i gruppi di almeno 20 partecipanti, coloro che rientrano nella fascia d’età fino a 6, fino a 12, fino a 30 e dai 65 anni in su e i diversamente abili, così come è confermata l’apertura anche pomeridiana della biglietteria, che ha riscosso ottimi risultati.

“Una stagione di alto livello – conclude una nota dell’Amministrazione Comunale – che ha consentito al Teatro Mandanici di farsi conoscere ed apprezzare, per la prima volta, anche sul piano nazionale e internazionale e che, allo stesso tempo, però, consente a tutti i cittadini di prendervi parte, al fine di dare la possibilità a tutti di inebriarsi di bellezza e di arte, strumenti formidabili per la lotta alle brutture della vita quotidiana. E non è forse questo il principale obiettivo del teatro?”.