Ordigno rudimentale sui binari di Militello e minacce di morte a Musumeci

- Cronaca

Ritrovato dagli artificieri della polizia di Stato, lungo i binari a Militello Val di Catania lungo la tratta Catania-Militello, un pacco contenente un ordigno rudimentale. Lungo la stessa zona gli investigatori hanno trovato un biglietto di minacce rivolto al presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, per la banda 5G.

La lettera trovata dagli artificieri della polizia, in collaborazione con la sezione cinofili e della Polfer, è stata consegnata agli inquirenti che avvieranno le dovute indagini. È la terza volta che nella stessa zona sono stati ritrovati biglietti di minacce contro il governatore e, in passato, anche contro il sindaco Giovanni Burtone, ex deputato nazionale del Pd.

Sul caso indaga la polizia coordinata dalla Procura di Caltagirone, mentre il prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, ha convocato per domani mattina il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza.

Solidarietà dimostrata anche da parte di Pino Galluzzo, deputato regionale all’Ars di Diventerà Bellissima, che afferma: “Sono sconcertato per l’attentato e le minacce al Presidente Musumeci. Si indaghi senza sosta sui responsabili. Non si può permettere che ci siano in giro criminali di questa portata. Sono certo che il Presidente non si farà intimidire per il bene dei siciliani”.

 

 

 

 

FLACCOMIO GIF