Emergenza incendio nell’ex discarica di Mazzarrà: oggi pomeriggio incontro in Prefettura a Messina

- Provincia, In evidenza

Continua a preoccupare l’incendio che da ieri pomeriggio interessa la zona della discarica dismessa di Mazzarrà Sant’Andrea.

Il fuoco, innescato dalle sterpaglie presenti sul margine del torrente Mazzarrà, a causa del vento hanno raggiuto il cumulo di rifiuti dove per anni i comuni di tutta la Sicilia hanno conferito fino alla totale saturazione. L’incendio si sarebbe propagato, attraverso le condotte sotterranee si sarebbe propagato fino al centro della montagna di rifiuti, creando una nube nera, che con il vento da nord sta creando seri problemi nel centro abitato di Mazzarrà Sant’Andrea. Ieri sera invece il vento da sud aveva spinto le polveri sottili fino alla zona balneare di Tonnarella di Furnari e di Acquitta di Terme Vigliatore, tanto da spingere i sindaci dei due Comuni, Felice Germanò e Bartolo Cipriano, ad invitare i residente a mantenere chiuse porte e finestre.

Oltre ai vigili del fuoco di tutta la costa tirrenica messinese, sul posto sono intervenuti anche i volontari della Protezione civile, gli uomini della Guardia Forestale (con la squadra 5, caposquadra Santo Quattrocchi, alle dipendenze del Comandante Aurelio Italiano) e le pattuglie di Carabinieri e Polizia di Stato.

Il Prefetto Di Stani ha convocato una riunione urgente oggi pomeriggio a Messina, per coordinare gli interventi di spegnimento del rogo e soprattutto per monitorare la qualità dell’aria, attraverso i tecnici del Arpa Messina, a tutela della popolazione residente.

.
.
.