La festa di fine anno della LUTE a Gigliopoli

- Associazioni in città, Cultura, Attualità, Provincia

Una particolare edizione della festa di fine anno della LUTE Milazzo: ieri, a Gigliopoli un esempio di scambio intergenerazionale

Ieri, presso i locali della Fondazione Lucifero a Capo Milazzo si è tenuta la festa di fine anno della LUTE Milazzo e dell’AUSER Messina.

Ospitati dall’Associazione “Il Giglio” e a sostegno del Progetto Gigliopoli, i soci LUTE, le loro famiglie e i loro amici hanno invaso la Città dei bambini spensierati, vivendo una giornata all’insegna della spensieratezza e dello scambio intergenerazionale.

“Siamo in un paradiso terrestre, reso tale in questi anni dall’attività splendida di chi ci ha lavorato, in particolare dall’Associazione Il Giglio in collaborazione con i vari Consigli di Amministrazione della Fondazione.  – ha dichiarato la Presidente della Fondazione Lucifero Maria Teresa Collica – Oggi è un’ulteriore dimostrazione di quello che vuol dire fare rete. Arricchire gli spazi, che già sono belli di suo, con un apporto umano che fa la differenza e dà valore al messaggio sociale e culturale che continuiamo a lanciare da questo luogo. Allora non possiamo che imparare da chi sta gestendo in questi anni in maniera esemplare LUTE e fare tesoro di un monito quale quello che ‘si può essere vecchi anche da giovani, se si smette di imparare’. Ecco, qui, oggi siamo insieme per imparare e per trasmettere cultura”.

La cultura intesa come impegno sociale volto a riunire anche chi ha perso la voglia di socializzare ed aiutare le categorie più fragili a riappropriarsi della realtà dopo diverso tempo chiusi in casa: questo è quanto la LUTE Milazzo e tutte le LUTE da Capo d’Orlando a Messina mettono in atto, apportando benessere, inclusione e comunità tra gli anziani.

“Quest’anno abbiamo scelto di essere qui a Gigliopoli, facendo un’eccezione rispetto agli altri anni, perché pensiamo che un’eccellenza come l’Associazione Il Giglio abbia bisogno di supporto per poter rimanere qui, dove si trova, sui terreni della Fondazione e abbiamo pensato di rendere manifesta la nostra solidarietà a loro. – ha affermato Claudio Graziano, Presidente della LUTE Milazzo e dell’AUSER Messina – Abbiamo quindi pensato di trascorrere una giornata insieme, facendo convergere in questi luoghi tutti i nostri iscritti ma anche la cittadinanza affinchè tutti sappiano quali sono le attività che si svolgono nell’ambito di questo progetto, unico e di valore nei confronti dei bambini e delle famiglie che hanno più bisogno sul nostro territorio”.

“Con la LUTE ci siamo riconosciuti: se la nostra mission è quella di occuparci dei bambini, la loro è quella di occuparsi degli anziani. Lo spirito di servizio che ci accomuna ha trovato suggello oggi qui a Gigliopoli e noi non possiamo che essere lieti e grati per la condivisione di questa giornata. Oggi, adulti e bambini si incontrano e si accompagnano insieme e per noi è un grande dono. – ha dichiarato Enzo Scaffidi, Presidente dell’Associazione “Il Giglio” che ha continuato – Il messaggio che da oggi vuole arrivare alla cittadinanza riguarda la voglia di rinsaldare quello spirito di comunità che, purtroppo, da parecchio tempo manca. Prenderci cura gli uni con gli altri può fare la differenza e dare senso nuovo alla comunità milazzese, guardando oltre agli obiettivi comuni che possono realizzarsi nel lungo periodo. La LUTE è un’eccellenza e la promozione di cultura, integrazione e inclusione che attua è in cardine con il percorso di Gigliopoli e per questo, credo che realtà come la loro e la nostra possano camminare insieme e costruire qualcosa di importante per tutti”.

.
.
.