Emergenza rifiuti a Barcellona, situazione preoccupante tra scioperi nazionali, incivili e carenza di discariche

- Attualità, Segnalazioni, In evidenza

Per Barcellona Pozzo di Gotto resta l’incubo del rischio igienico sanitario, legato alla presenza di discariche a cielo aperto in diversi punti della città, sia al centro, sia soprattutto nelle periferie.

Dopo il blocco della raccolta dell’indifferenziata di mercoledì per la massiccia adesione dei lavoratori allo sciopero nazionale della categoria, tra ieri ed oggi la Dusty ha lavorato per liberare la città dell’immondizia abbandonata per strada, non solo nelle area di posizionamento delle isole ecologiche. La presenza di sacchi neri, banditi dalla discarica di Trapani, rallenta però le operazioni di bonifica e l’azione continua degli incivili che continuano a abbandonare ogni genere di rifiuto per le vie della città.

Un nostro lettore ha segnalato esasperato la situazione di via Camarda, a pochi passi dalla sede della Procura: “Non ci sono scuse che tengano. Sempre la solita storia, non se ne può più. Va bene l’inciviltà, l’arroganza e l’ignoranza, ma non riuscire ancora oggi dopo secoli a risolvere questo problema è veramente grave. Non c’è serio contrasto a questo fenomeno. Da un anno chiediamo le telecamere, ma nulla di fatto. Non è possibile nel 2021”.

Di seguito vi proponiamo le condizioni in cui si trova altre zone della città:

Via Cattafi angolo via Garibaldi
Visione notturna sulla copertura del torrente Idria

 

 

 

 

FLACCOMIO GIF