Furnari, grande successo per il primo laboratorio Nati per Leggere e Nati per la Musica

- Cultura

Si è tenuto presso la biblioteca comunale “Lorenzo Chiofalo” di Furnari, il primo laboratorio “Nati per Leggere” e “Nati per la Musica” nell’ambito del progetto “Dalle parole ai fatti – Custodiamo luoghi, memorie, suoni e tradizioni”, ideato e realizzato dal Centro di Solidarietà F.A.R.O. di Messina, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD e dal Centro per il libro e la lettura.

Il progetto ha come principale finalità l’incontro tra le generazioni e le culture, utilizzando la lettura e la musica quali strumenti di coesione sociale. I laboratori destinati ai bambini da 0 a 6 anni, con la presenza di almeno un genitore secondo i programmi NpL e NpM riconosciuti dal MIUR, sono un’azione del progetto volta a favorire la diffusione della lettura ad alta voce e l’ascolto della musica quali elementi fondamentali di sviluppo affettivo, cognitivo e armonico per il bambino e costituiscono, inoltre, un’opportunità d’intervento nella prevenzione dei disagi e del divario sociale.

Grande entusiasmo fra i 20 piccoli protagonisti del laboratorio (suddivisi in più turni) che, con tanto di mappa riprodotta e binocolo, sono andati “A caccia dell’Orso” leggendo, cantando, riproducendo suoni della natura e toccando con mano gli elementi naturali del bosco. 

“Il gioco sensoriale – raccontano le volontarie del laboratorio – migliora il modo in cui un bambino reagisce al proprio ambiente attraverso percezioni visive, uditive, cinestetiche, olfattive e gustative. I bambini piccoli hanno un desiderio fisico ed emotivo di vedere, ascoltare, toccare, odorare e gustare cose che sono alla loro portata e nuove per loro. Man mano che un bambino cresce, la necessità di esplorare materiali nel loro mondo continua”. 

La biblioteca comunale “Lorenzo Chiofalo” di Furnari, partner del progetto, ha partecipato a livello nazionale a “Il Maggio dei Libri 2019” e nello stesso anno ha aderito al programma nazionale “Nati per Leggere” in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Novara di Sicilia” e con i Pediatri del territorio.

Grazie agli ampi locali, che garantiscono il rispetto delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del COVID-19, svolge un ruolo cruciale nelle attività di sensibilizzazione ed informazione territoriale con il coinvolgimento dei giovani nuclei familiari.

Le attività dei laboratori sono state guidate dalle volontarie Serenella CatalanoCinzia Paratore e Lucia Rizzo che hanno ricevuto l’attestato di partecipazione al Corso multidisciplinare di formazione gratuito e intensivo svoltosi a Messina lo scorso settembre dal CSB – Centro per la Salute del Bambino, partner di progetto e sede delle segreterie nazionali NpL e NpM, con l’obiettivo di formazione una Équipe di operatori territoriali.

 

 

 

FLACCOMIO GIF