Il sindaco di Novara di Sicilia, Gino Bertolami, è il nuovo presidente del Gal Tirrenico

- Provincia

L’assemblea dei soci del GAL Tirrenico Mare Monti e Borghi, riunita presso la sede di Furnari, ha eletto il nuovo presidente a conclusione di due giorni di lavori intensi, in cui sono stati presenti i diversi progetti per la guida della nuova governance della società in controllo pubblico. 

I soci pubblici e privati presenti, con un solo astenuto ed un voto contrario, hanno nominato presidente il dott. Girolamo Bertolami, sindaco di Novara di Sicilia, vice Presidente il dott. Michele Cappadona, presidente di AGCI Sicilia e l’ing. Pietro Caliri, nuovo componente del Consiglio di Amministrazione.

Le cariche in CdA sono state oggi ridefinite, dopo lo stop pandemico mondiale e le passate elezioni amministrative con il cambio di vertice del comune di Barcellona Pozzo di Gotto, che vedeva l’allora sindaco, dott. Roberto Materia, ricoprire la carica di presidente. 

Le nuove cariche  segnano, ovviamente, un nuovo percorso, pur se in prosecuzione di quanto già fatto, del GAL Tirrenico Mare Monti e Borghi e che é stato immediatamente tracciato nelle Linee Programmatiche dei nuovi vertici e che saranno anche presentate in un prossimo incontro pubblico.

Gli obiettivi in sintesi sono i seguenti:

  • sviluppo locale sostenibile
  • nuovi bandi per i privati ed il settore pubblico per piccole infrastrutture
  • cooperazione
  • brand turistico e commerciale con il marchio d’area del comprensorio
  • distretto Florovivaistico
  • beni culturali
  • rete dei Borghi di Sicilia e tanto altro. I

In particolare, saranno riavviati i dialoghi con il Dipartimento alla Programmazione, dove sono “fermi” circa €. 3.000.000,00 del fondo FESR per i comuni e che il GAL aveva già nel 2017 deliberato e richiesti nel PAL, a cui vanno aggiunti i 3.170.000,00 del FEASR già in attuazione. Grande soddisfazione é stata espressa dai soci per le nuove cariche e per le linee operative proposte, non mancando di ringraziare l’arch. Sauerborn per il lavoro svolto anche nell’ambito dei lavori di assemblea.

I nuovi componenti del CdA hanno ringraziato tutta l’assemblea per la fiducia accordata e che faranno in modo di poter ricambiare con  nuovo afflato tra tutti i gruppi di interesse presenti è per una stretta e positiva collaborazione con la puntuale e sempre attenta direzione del GAL, con al vertice l’arch. Roberto Sauerborn, il quale  ha ricordato come la società si sia costituita nel maggio 2016, ha partecipato al primo bando regionale chiuso nel 2017 per il suo riconoscimento quale organismo intermedio, al successivo Bando regionale, per il suo finanziamento, chiuso nel 2018, ha avviato le attività operative nel 2019 e che i bandi del GAL per il territorio sono usciti nei primi del 2020 ma bloccati dalla Pandemia.

Momenti di sentita commozione tra i presenti quando il presidente Bertolami ed il vice Presidente Cappadona, ognuno con ricordi diversi, hanno citato  l’assessore Sebastiano Tusa molto vicino al territorio del GAL che ha visitato e sostenuto, anche per le sue origini barcellonesi e per il quale, per iniziativa del GAL nell’ambito del 1^ Festival del Territorio Sostenibile Siciliano, nel 2018 fu intitolata una piazza alla memoria della mamma prof.ssa Aldina Cutroni Tusa.

Il nuovo presidente, Girolamo Bertolami, ha espresso il suo sincero ringraziamento e ha lanciato un messaggio di positività invitando tutti a collaborare “per il bene e l’amore del nostro comprensorio tirrenico”. 

Il vice presidente, Michele Cappadona, ha condiviso le parole del presidente e promosso una nuova collaborazione tra il pubblico e il privato con forte spirito cooperativo.

 

 

 

FLACCOMIO GIF