L’I.I.S. “E. Medi” e le nuove metodologie di apprendimento

- Attualità, 24live School

Apprendimento a distanza, Flipped Classroom (lezione capovolta) ed esafety: sono le tematiche focalizzate all’IIS Medi durante la settimana di accoglienza delle delegazioni di docenti provenienti da Islanda, Portogallo, Spagna e Turchia all’interno del progetto Erasmus KA226 “Breaking walls with Flipped Classroom” sull’educazione digitale.

Nato nel periodo della Pandemia, il progetto ha lo scopo di migliorare la qualità dell’offerta formativa e supportare i docenti nello sviluppo di competenze digitali spendibili nell’apprendimento blended (sia in presenza sia a distanza) per affrontare le sfide recenti. Per quanto i destinatari della formazione siano essenzialmente i docenti, anche gli alunni sono stati coinvolti nelle attività di accoglienza. Anzi hanno avuto un ruolo centrale, in coerenza con le metodologie attive ormai adottate dall’organizzazione scolastica, specie nella presentazione del concerto di benvenuto (Marta Alberto, 2B Liceo Classico), nella conduzione di una coinvolgente lezione di Lingua  Italiana interattiva (Marisa Gullì, 2B Liceo Classico) e nel ruolo di “fotografe” professioniste (Elena Peteanu, 2B Liceo Classico e Ilenia Pashaj, 2A Liceo Classico).

Si sono esibiti nel concerto i seguenti allievi/musicisti: Anita Munafò (classe 3C Liceo Scientifico), Anna Milone, Ginevra Chillari e Giuliano Maccaus (2A Liceo Classico). Durante la settimana di accoglienza sono state organizzate per gli ospiti del partenariato attività culturali sul territorio (visite guidate a Tindari, Milazzo, Cefalù e Taormina) e momenti di formazione ovvero veri e propri seminari sul ruolo del docente digitale oggi, le competenze Digcomp codificate dalla Commissione Europea, vantaggi e svantaggi della Flipped Classroom, esafety ed i pericoli che si nascondono in rete, strumenti digitali da utilizzarsi nell’apprendimento a distanza ed in presenza in aula. Sono stati relatori all’interno dei seminari, oltre la prof.ssa Maria Anversa Grasso, docente interna e coordinatrice Erasmus dell’Istituto, e la prof.ssa Annalisa Drago Ferrante, docente di lingua inglese del Medi, anche la prof.ssa Nunziata Parisi dell’ITT e LSSA “Copernico” di Barcellona e la prof.ssa Concetta Bono dell’IIS Impallomeni di Milazzo, in un’ottica di scambio di buone pratiche e di sinergia con il territorio.

Giuliano-461x1024 L'I.I.S. "E. Medi" e le nuove metodologie di apprendimento
 L'I.I.S. "E. Medi" e le nuove metodologie di apprendimento