Covid: stop spostamenti fino al 27 marzo

- Cronaca, In evidenza

Dal Consiglio dei Ministri arriva l’ok al decreto che prevede lo stop agli spostamenti nelle regioni fino al 27 marzo e, in zona rossa, stop anche a visite a case private. Le Regioni replicano: “Ristori subito”

Tra le novità del decreto, oltre alla proroga dello spostamento tra le regioni, anche lo stop agli spostamenti in zona rossa verso le abitazioni private. Resta, invece, in zona arancio e gialla, la possibilità di spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata in massimo due persone, con i figli minori di 14 anni e tra le ore 5 e le ore 22.

Il governo Draghi mira ad arginare la diffusione da coronavirus e ridurre i rischi legati alle varianti i questo modo. Il Ministro degli Affari Regionali Mariastella Gelmini ha illustrato, nel corso del Consiglio dei Ministri di questa mattina, le proposte messe a punto dai governatori delle regioni in un meeting a cui ha partecipato anche il Ministro della Salute Roberto Speranza. La richiesta dei presidenti di Regioni è di inserire le soluzioni nel prossimo Dpcm e di dare spazio a “soluzioni omogenee, come avviene nel resto del mondo, che superino l’attuale zonizzazione”, salvo prevedere specifici contesti territoriali. Inoltre, la richiesta delle regioni è quella di provvedere ad “attivare gli indennizzi e salvaguardare le responsabilità, garantendo contestualità a prescindere da chi adotta il provvedimento e coinvolgendo anche i ministri del settore economia, al fine di dosare gli impatti delle decisioni sui cittadini e le imprese”.

 

 

 

FLACCOMIO GIF