Presentato il primo romanzo per adulti a firma di Antonino Genovese

- 24liveBook, Attualità, Cultura

E’ stato presentato a Milazzo, nel giardino di Villa Vaccarino, nell’ambito dell’iniziativa ‘Giardino Letterario’, il romanzo giallo siciliano ‘Scirocco e Zagara’

Mercoledì 29 luglio, Villa Vaccarino ha ospitato la presentazione di “Scirocco e Zagara”, edito Fratelli Frilli Editori, il primo romanzo per adulti a firma di Antonino Genovese, l’anestesista rianimatore barcellonese conosciuto per i suoi noir per ragazzi.

A portare i saluti dell’Amministrazione Comunale milazzese è stato l’assessore PierPaolo Ruello, coadiuvato dall’avv. Natascia Fazzeri, Presidente della sezione milazzese della FIDPA BPW Italy e da Angelica Furnari della Mondadori BookStore che ha coorganizzato l’evento, uno dei dieci previsti fino a settembre.

A recensire il libro, il critico d’arte Andrea Italiano che ha incuriosito i presenti individuando i tratti salienti della storia raccontata da Genovese e sfatando il mito per cui ogni autore che scrive gialli si porta dietro un’eredità camilleriana. “Nino è stato bravissimo in questo. – ha affermato Andrea Italiano – E’ stato un architetto perfetto, con un linguaggio preciso e puntuale che fa da rafforzamento alla cornice territoriale in cui è ambientata la storia. Nessun termine inventato alla Camilleri, rimandi che sottolineano quanto lui si discosti dall’autore più conosciuto. Nessun delitto perfetto e un simbolismo forte narrato dai suoi personaggi”.

Il business dei centri di accoglienza, la violenza di genere, la prostituzione, il marcio delle istituzioni, Chiesa compresa, la malavita sono gli argomenti principe di un giallo che è anche introspettivo e va ad indagare nell’animo umano. I sentimenti e le incertezze del maresciallo Mariangelo lo fanno ‘umano’ come ognuno di noi, lontano anni luce dall’intuito del commissario Montalbano ma vicinissimo ad un uomo innamorato di sua moglie Giuseppina e tormentato dal non riuscire ad avere, ancora, un bambino. Uno stile un po’ diverso rispetto a quello utilizzato fino ad ora. I toni più incisivi, la denuncia delle storture della società che risuona con più forza alle orecchie del lettore e delle sfumature più colorite, tipiche di un autore che ha un talento e lo ha coltivato e studiato per molto e molto tempo e continua a studiare quotidianamente i segreti del noir e del giallo.

L’incontro si è concluso con un breve dialogo tra Antonino Genovese e Cristina Saja, giornalista moderatrice dell’incontro e con un altro appuntamento dell’iniziativa ‘Giardino Letterario’ per domenica 2 agosto alle 19.30 con Andrea Italiano e il suo “Sulle orme del Caravaggio – Alonzo Rodriguez: principe dei pittori messinesi”.