Sindacati polizia penitenziaria organizzano presidi di solidarietà: “Carceri Siciliane Polveriere”

- Attualità

I sindacati siciliani della Polizia Penitenziaria, il 23 giugno dalle 10.00 alle 12.00, stazioneranno davanti le prefetture di tutta la Sicilia per esprimere solidarietà ai colleghi di Santa Maria Capua Vetere e denunciare l’abbandono del Ministro del Dipartimento.

Ad organizzare la manifestazione sono i segretari territoriali del SAPPE, OSAPP, UILPA PolPen, Fns Cisl che, raccogliendo l’iniziativa dei Segretari Generali della Sicilia Calogero Navarra (SAPPE) Dario Quattrocchi (OSAPP) Gioacchino Veneziano (UILPA Polizia Penitenziaria) Domenico Ballotta (Fns CISL) responsabili regionali, chiedono un colloquio con i Prefetti di ogni singola provincia per fare un resoconto della loro situazione e denunciare la poca attenzione della politica.

Nei presidi verrà attuato un volantinaggio per mettere a conoscenza i cittadini e i mass-media del rischio concreto che ogni Poliziotto Penitenziario vive, tra esigenze di garantire l‘ordine, la sicurezza delle carceri e quindi dell’ordine pubblico, unitamente al rispetto delle leggi dello Stato, ed il rischio oramai giornaliero di essere denunciati da criminali oggi fortemente foraggiati da una politica più vicina ai detenuti.

Tra i punti essenziali che la Polizia Penitenziaria Siciliana grida e pretende vi sono la dignità e rispetto per il lavoro di forza di polizia, l’aumento degli organici di polizia pari 1000 unità e l’adeguamento delle strutture e degli strumenti di tutela psico -fisica.

 

 

 

 

FLACCOMIO GIF