Calcio Eccellenza, il Siracusa non sbaglia con l’Acicatena: continua la corsa a tre per la promozione

- Calcio, Notizie sportive, Attualità

Il Siracusa imita la capolista Nuova Igea Virtus e il Città di Taormina e ottiene una facile vittoria sul campo dell’ormai retrocesso Acicatena. Un 5-0 che conferma la rabbia degli aretusei nell’inseguire l’obiettivo della promozione diretta, dopo la sconfitta di Barcellona e soprattutto dopo il successo dei giallorossi nel match di sabato contro il Real Belvedere Siracusa, da cui i cugini si auspicavano un favore.

La corsa a tre per il salto diretto di categoria continua, con la Nuova Igea Virtus che continua ad essere unica arbitra del suo destino, grazie al punto di vantaggio che la mette nelle condizioni di guardare solo a se stessa, senza pensare agli altri. Servono tre vittorie nelle ultime tre giornate ed il calendario della pretendenti alla serie D si intreccia in alcuni casi con gli interessi di squadre che stanno lottando per altri obiettivi, per conquistare un posto nei playoff o per evitare la lotteria dei playout.

Il calendario a confronto delle ultime tre giornate

Nuova Igea Virtus p.59Siracusa Calcio 1924  p.58Città Di Taormina  p.58
28 Nebros Rocca Acquedolcese Modica Calcio
29Santa Croce  Real Siracusa BelvedereJonica F.C.  
30 Modica CalcioLeonzio 1909   Sport Club Palazzolo
le trasferte in grassetto

La capolista ha probabilmente il calendario più insidioso, perchè dovrà affrontare domenica la gara con la Nebros, sconfitta ieri in casa dal Mazzarrone, ma con tanti ex giallorossi dal dente avvelenato, che contro la loro ex squadra centuplicheranno le forze e non regaleranno nulla ai ragazzi del tecnico Pasquale Ferrara, squalificato dopo l’espulsione di Siracusa. A seguire dovrà rendere visita a Santa Croce, che sta lottando con Milazzo e Comiso per evitare i playout, e quindi chiuderà la stagione in casa il 16 aprile con il Modica ormai certo della partecipazione ai playoff.

Il Siracusa giocherà due turni casalinghi consecutivi, prima con il Rocca Acquedolcese, che non ha più nulla da chiedere al campionato, e poi con il Real Belvedere Siracusa, che non sarà certo un ostacolo difficile, considerato che sabato a fatto di tutto per mettere in difficoltà la Nuova Igea Virtus. Più complessa è la gara conclusiva sul campo della Leonzio, squadra blasonata che probabilmente non regalerà nulla agli aretusei.

Il percorso meno impegnativo appare quello del Città di Taormina, che giocherà in casa contro il Modica, poi farà visita ai cugini della Jonica, ormai salvi, e quindi chiuderà al Bacigalupo contro il Palazzolo, che rischia di arrivare all’ultima gara già retrocesso, considerato che ad oggi ha un distacco di nove punti della squadra che lo precedere e domenica dovrà affrontare lo scontro diretto con il Comiso.

Il calcio non è comunque una scienza esatta e tante variabili possano cambiare le previsioni della vigilia. L’auspicio è che tutto si svolga con grande correttezza e sportività, così da non condizionare uno dei finali di stagioni più incerti per il campionato di Eccellenza. La Nuova Igea Virtus ha dimostrato di essere con la testa, per non aver risposto alla provocazioni dei giocatori del Real Belvedere Siracusa nell’ultima di campionato, e con la gambe, per una condizioni che sembra tornata quella dei momenti più esaltanti di questa stagione, coinciso con le ultime giornate del girone d’andata.

Nuova Igea Virtus59271854552431
Siracusa Calcio 192458271845652639
Città Di Taormina58271773531835
Leonzio 190948271467483612
Modica Calcio47271458442321
Nebros40271241134331
Mazzarrone Calcio3827115113542-7
Real Siracusa Belvedere3627106113340-7
Rocca Acquedolcese3527105122937-8
Jonica F.C.342781093132-1
Città Di Comiso332796123544-9
Milazzo322788112939-10
Santa Croce312787123236-4
Sport Club Palazzolo222757152043-23
Città Di AciCatena152729161044-34
Virtus Ispica 2020 (-1)122734201551-36
.
.