Celebrata la XII edizione del Premio Internazionale di “Poesia Circolare”

- Associazioni, Associazioni in città, Cultura, Attualità

Il siciliano di Capaci Pietro Vizzini si aggiudica il Primo Premio della XII Edizione del Premio Poesia Circolare a cura di Epicentro

Si è tenuta nel Giardino del Museo Epicentro a Barcellona Pozzo di Gotto a Gala, ieri sera 24 luglio 2022, la Cerimonia di premiazione del XII Premio Internazionale di “Poesia Circolare” dinnanzi un folto pubblico.

La rassegna poetica a cura di Nino Abbate, organizzata dal Museo Epicentro, dopo i saluti e i ringraziamenti alle persone presenti ai poeti partecipanti e alla stampa, è iniziata con la presentazione dell’installazione circolare dal titolo “L’Oro di Kiev”.

Nino ABbate e Salva Mostaccio hanno in questo modo messo in evidenza gli aspetti del conflitto in Ucraina e la devastazione del suo popolo che paga le conseguenze di questa guerra maledetta con la vita e la perdita di tutti i beni effettivi, materiali e spirituali, la cosa più atroce la morte di tanti bambini. Nino e Salva lanciano così il loro grido contro la guerra e la difesa per la Libertà e la dignità umana. Poi, l’artista Salva Mostaccio è entrata nel cerchio della libertà cosi chiamato dell’installazione a declamare la poesia “Uomini, animali da combattimento”.

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Dopo di lei tutti gli Autori presenti sono stati chiamati a declamare la loro poesia. Prima della consegna dei premi Il Presidente della Commissione Esaminatrice, la Storica e Saggista Patrizia Zangla, è intervenire per i suoi saluti da Presidente di giuria del Premio di Poesia Circolare, sottolineando come Museo Epicentro sia “uno scrigno di bellezza in un posto sperduto”, grazie all’impegno di Nino e Salva e quanta importanza ricopra per i poeti partecipanti partecipare a iniziative come queste.

Oltre a Patrizia Zangla, hanno fatto parte della commissione esaminatrice: la Storica dell’Arte Valentina Certo, l’Architetto e promotore d’arte Andrea Cristelli, l’Artista e poetessa Salva Mostaccio, la Saggista e docente Katia Trifirò.

Sono stati assegnati le “Menzioni D’Onore” a Renato Fiorito (Roma) con la poesia Covone, Santina Paradiso (Mazzarino, CT) con la poesia Al di là di un orizzonte, Alfonso Gargano (Salerno) con la poesia Il pallone super santos, Daniela Barone (Spoleto) con la poesia “L’ADDIO”, Rita Scelfo (Palermo) con la poesia La notte di Kiev, Alessandro Pediti (Venezia) con la poesia E mi sveglio, al mattino, Salvatore Nania (Milazzo) con la poesia Dedicata a Rosso Malpelo.

Una “Menzione Speciale” è andata a Roberto Crinò (Palermo) con la poesia Colapesce.

Il “Premio della Critica” è stato aggiudicato da Jana Carcara (Bagheria) con la poesia Amore dipinto, Il Premio “Milena Milani” a Antonella Calvani (Tarquinia) con la poesia Briciole di suoni.

Si è classificata al terzo posto Lucia Lo Bianco (Palermo) con la poesia Il rumore dei tuoi Passi. Seconda classificata Grazia Dottore (Messina) con la poesia Di verde antico.

Vincitore del XII Premio Internazionale di “Poesia Circolare” 2022, il poeta Pietro Vizzini (Capaci, PA) con la poesia Più terribile è la primavera a Kiev. Il premio è stato consegnato dal Presidente della Commissione Patrizia Zangla. Al vincitore di questa edizione 2022, è stato anche assegnato il Premio del “Museo Epicentro” realizzato dallo scultore Nino Abbate.