Sport è formazione: l’esempio di Emanuele Torre e dei suoi ragazzi

- Altri sport, Attualità, Sport

Quattro brevi incontri pomeridiani di riflessione sui valori dello sport e della vita sono quelli che il coach Emanuele Torre dell’Asd Amatori Duilia ha organizzato per i suoi ragazzi allo stadio D’Alcontres-Barone di Barcellona Pozzo di Gotto.

Dal 3 al 6 novembre, si sono svolti momenti di formazione per i giovani atleti della Duilia che davanti alla loro pista d’atletica hanno riflettuto sui valori dello sport che praticano e sugli aspetti squisitamente tecnici che contraddistinguono la loro disciplina.

Al primo incontro si è parlato di generosità proponendo la vita e la carriera del maratoneta etiope Heile Gebresilasie capace di ben 26 record mondiali. Gebre ha sempre pensato alla sua gente costruendo scuole e dispensari medici.
Suor Elsa Pasquali, che il 29 dicembre del 1965 stabilì il record di 15,953 metri nell’ora in pista, ha fatto riflettere sul tema della donazione di sé.
Al terzo incontro si è parlato del ciclista Gino Bartali e del suo impegno di lealtà per salvare vite di ebrei perseguitati nel periodo della seconda guerra mondiale.
L’ultimo incontro ha presentato ai giovani atleti alcuni dei 15 sacerdoti del libro Preti (sempre) di corsa pubblicato quest’anno. Storie di fede e di corsa che hanno come protagonisti sacerdoti di varie nazioni impegnati nel ministero e nel costruire ponti di amicizia attraverso la corsa a piedi, praticata in maniera regolare e in alcuni casi ad alto livello.

Emanuele Torre, presentando queste quattro riflessioni ai ragazzi della Duilia, aveva scritto: “ Lo spirito di questi incontri è stato quello di trasmettere i valori dello sport come esempio e percorso di vita. Si può anche non essere dei campioni facendo sport, ma sicuramente praticarlo ti aiuta a comprendere e affrontare meglio il bello e il brutto che la vita ci offre”.
Anche in questo difficile periodo di emergenza sanitaria, allo stadio D’Alcontres-Barone si vive con entusiasmo l’atletica leggera. Gli allenamenti assumono valore terapeutico e l’uso della mascherina, il gel disinfettanti e il distanziamento fisico solo un’altra regola da seguire.

Gli incontri con i giovani atleti alla pista di atletica si sono svolti nel contesto della settimana missionaria nella parrocchia della frazione Santa Venera, dove è parroco padre Vincenzo Puccio, podista SM45 di livello nazionale.

 

 

 

FLACCOMIO GIF