Barcellona, varata la giunta del neo sindaco Pinuccio Calabrò

- Elezioni Amministrative 2020, Politica, In evidenza

Il sindaco di Barcellona Pinuccio Calabrò ha definito la squadra di assessori che lo affiancherà nell’amministrazione della città del Longano.

Nella Giunta comunale sono stati confermati tre dei quattro assessori designati, Roberto Molino, Giuseppe Benvegna e Santi Calderone con quest’ultimo che ha il ruolo di vice sindaco. Non ci sarà Natale Munafò perchè la Lega non ha ottenuto una rappresentanza in consiglio comunale. Sarà in giunta invece da Rosario Catalfamo, esponente della lista civica “Prima il territorio”, che fa riferimento al deputato Antonio Catalfamo, capogruppo all’ARS della Lega. Completano la giunta il tecnico Dario Paterniti, che avrà il compito di risanare il bilancio, Filippo Sottile, vice sindaco nella giunta Materia, e l’avvocatessa Viviana Dottore. “Si tratta di persone che, per buona parte, vantano tutti esperienze amministrative – ha dichiarato il sindaco Calabrò – e che, a mio avviso, possono dare il loro valido contributo alla gestione amministrativa. Insieme lavoreremo per portare a compimento i punti focali del mio programma elettorale”.

La scelta del primo cittadino è arrivata dopo un week-end ricco di incontri, confronti e scontri. Non mancano gli scontenti tra i componenti della maggioranza, come Fratelli d’Italia, rimasta sostanzialmente fuori dalla giunta, dopo un serrato confronto interno che non ha consentito di proporre un assessore condiviso. Grande Sicilia con il sindaco Marco Pettinato già sabato ha annunciato la presa di distanze dalla nuova maggioranza per il mancato coinvolgimento nelle scelte. Non mancano quindi le fibrillazioni in un consiglio comunale che tra un paio di settimane dovrà eleggere i suoi vertici con il voto segreto.

 

 

 

FLACCOMIO GIF