Atletica leggera: l’Asd Amatori Duilia ‘salta’ in alto

- Altri sport, Attualità, Sport

Lucrezia Rao Genovese e Zouhir Sahran sono i promettenti atleti

Andrà tutto bene”, lo slogan che ci ha accompagnato durante la pandemia è stato presagio di buon augurio nell’atletica leggera dell’asd Amatori Duilia.

Da maggio, i giovani atleti hanno ripreso ad allenarsi, a gareggiare e a raggiungere degli obiettivi importanti, nonostante le notevoli difficoltà della condizione che stiamo vivendo.

L’ asd Amatori Duilia è riuscita non solo a riprendere gli allenamenti in totale sicurezza, ma anche ad organizzare ben cinque manifestazioni su pista con circa 120 atleti, provenienti da Sicilia e Calabria e, a volte, anche da altre regioni. I meeting sono stati le occasioni giuste per testare la pista nuova, in attesa di poter effettuare l’inaugurazione ufficiale, con l’arrivo delle promesse attrezzature che completerebbero l’impianto e lo collocherebbero tra i migliori impianti della Sicilia.

Durante le gare, sono stati molti gli atleti di interesse nazionale che si sono distinti al “D’Alcontres-Barone”: dal velocista pacese Nicholas Artuso al saltatore in lungo milazzese Antonino Trio, ma anche il barcellonese Zouhir Sahran (tesserato con la Asd Milone Siracusa), il prete maratoneta, beniamino della città di Barcellona e di Santa Venera Padre Vincenzo Puccio, il lanciatore reggino Riccardo Ferrara.

Le gare hanno concesso ai giovani atleti di ottenere il pass per i Campionati Italiani di Categoria e con grande soddisfazione anche quest’anno la nostra città è stata e sarà ben rappresentata: il primo è stato Giacomo Siracusa classe 2003 categoria Allievo, che lo scorso 11 settembre ha partecipato ai Campionati di Società Allievi a Rieti nel Salto in Alto. L’atleta allenato da Emanuele Torre ma tesserato per la SiracusAtletica alla sua prima esperienza nazionale ha confermato la misura di 1,85 mt classificandosi 22º e riuscendo, con gli altri compagni di squadra, a posizionarsi nelle prime 7 squadre d’Italia.

Di tutt’altro ‘genere’ e di forte emozione anche la partecipazione di Rao Genovese Lucrezia classe 2005 che, dopo aver ottenuto il minimo per gli italiani nel salto in alto raggiungendo quota 1,60 mt, si è posizionata tra le prime 5 atlete d’Italia. Per la giovane e promettente atleta allenata da Emanuele Torre si tratta di una riconferma a questi campionati italiani che si svolgeranno il 3 e 4 ottobre a Forlì, dove Lucrezia già l’anno scorso aveva sbalordito tutti migliorandosi di ben 12 cm in finale e sfiorando il podio.

Infine, si attendono da Modena giorno 17 e 18 ottobre le già note performance del mezzofondista barcellonese di origini marocchine Zouhir Sahran allenato da Francesco Calabrò che sarà impegnato nei 3000 siepi dove vanta il tempo di 9’39”12 già dall’anno scorso e nei 5000mt con il tempo personale di 15’30”10 fatto il 10 agosto 2020. Sempre tra agosto e settembre, Zouhir si è confermato in ottima forma, affermandosi con ben tre personali negli 800mt, 3000mt e 1500mt.

Soddisfatto, Emanuele Torre conferma l’ottimo lavoro svolto da tutti i suoi atleti che durante l’estate hanno preferito il mare per allenarsi e migliorare le loro prestazioni: “Ci sono riusciti tutti – ha dichiarato il preparatore atletico – dimostrando un grande spirito di gruppo e tanta volontà. Un plauso, infatti, va a i giovani cadetti classe 2005 che per scelte federali, che la Duilia non ha accettato e condiviso, non hanno potuto partecipare alla kermesse nazionale con la rappresentativa siciliana. Stiamo parlando di Giulia Bucca nel salto triplo, Sofia Martello negli 80 ostacoli, Sophia Caliri nella Marcia, Maria Chiara Coppolino nel Salto in Alto, Giuseppe Bartolone e Andrea Sindoni negli 80mt e Antonio Gangemi nei 1200mt con siepi”.

Emanuele Torre conclude ricordando che in attesa dei risultati di Forlì e Modena, le attività di atletica leggera presso l’impianto “D’Alcontres-Barone” riprenderanno giorno 5 ottobre 2020 alle ore 16:00 con una giornata Open Day nel rispetto delle disposizioni di sicurezza Covid.


 

 

 

FLACCOMIO GIF