L’ Igea 1946 batte Acquedolcese 5-0 e resta da sola in testa al campionato

- Calcio, Sport, In evidenza

L’Igea scende in campo con la seguente formazione: Lo Monaco, Davide Leo, Mondello, Trimboli, Sciotto, Parisi, Paludetti, Gatto, Aveni, Genovese e Bucolo. Risponde l’Acquedolcese con Matassa, Portera, Lanzavolpe, Bellamacina, Regina, Salerno, Segreto, Naro, Fagone, Scarbaci e Zarcone. Dirige l’incontro l’arbitro Vazzano di Catania.

La prima occasione è dell’Acquedolcese con la traversa colpita al 2′ da Naro su calcio di punizione dai 25 metri. Risponde l’Igea con un’incursione di area di Paludetti, che semina due difensori, ma non trova lo spazio per la conclusione. Al 12′ l’Igea va vicina al vantaggio con un tocco sotto porta di Genovese su assist al bacio di Mondello davanti al portiere Matassa. Al 15′ Aveni servito in area da Genovese calcia in diagonale, ma la palla finisce sull’esterno della rete. Al 22′ doppio cambio nell’Igea per l’infortunio all’under Trimboli. Il tecnico Furnari per mantenere i parametri degli juniores in campo è costretto a sostituire il portiere, con Barca che prende il posto di Lo Monaco e consentire l’ingresso in campo di Parisi al posto dell’infortunato Trimboli. Al 29′ arriva il gol del vantaggio dell’Igea con un colpo di testa sotto porta di Aveni, sugli sviluppi di una punizione di Mondello. Igea ancora pericolosa al 34′ sempre con Aveni, che calcia in diagonale su cross dalla sinistra di Genovese, trovando la deviazione provvidenziale di un difensore. L’Igea controlla bene la timida reazione degli ospiti e mantiene il controllo del gioco, senza però trovare il guizzo vincente per chiudere l’incontro. Il primo tempo finisce dopo tre minuti di recupero senza ulteriori occasioni. Dagli altri campi, l’altra capolista Acquedolci è in vantaggio 1-0 sul Due Torri, con il gol di Frisenda.

La partita è ripresa senza sostituzioni. Al 6′ raddoppio dell’Igea con un colpo di testa di Tricamo ancora una volta su punizione di Mondello. Cambia il risultato a Sant’Agata Militello con il pareggio del Due Torri con Traviglia sul campo dell’Acquedolci con il parziale sull’1-1. Quattro cambi in pochi minuti per l’Acquedolcese, compreso il portiere Matassa con Mortillaro, per infortunio. Al 17′ sfiora il terzo gol Gatto, con un tiro dal limite che finisce a fil di palo. Al 23′ l’Igea inserisce Crifò per Leo, per cercare di chiudere definitivamente una gara che comunque i giallorossi controllano senza particolare patemi d’animo. Arriva intanto la conferma che il Due Torri è passata in vantaggio contro l’Acquedolci, con il gol di Saggio. In questo momento l’Igea è da sola in testa al campionato con tre punti sulla stessa Acquedolci. Al 26′ è Genovese a chiudere definitivamente la partita con la terza rete in contropiede, dopo una palla rubata a metà campo da Paludetti. Al 27′ per l’Igea entra D’Anna al posto del goleador Genovese. Al 29′ arriva anche il quarto gol dei giallorossi, con un penalty trasformato da Paludetti, dopo un fallo in area di Regina su Mondello. Al 34′ entra per l’Igea anche Maggio per Aveni. Il quinto gol arriva al 37′ con Gatto che capitalizza un contropiede magistrale di Mondello, abile a pescare il compagno tutto solo al centro dell’area ospite. L’arbitro fischia la fine al d’Alcontres, con l’Igea che resta da solo in vetta alla classifica del girone B di Promozione, con tre punti sull’Acquedolci, sconfitto in casa dal Due Torri.