Incidente mortale, la Procura apre l’inchiesta per omicidio colposo

- Cronaca, Primo Piano

Sarà riconsegnato oggi ai parenti il corpo di Santino Iannello, il trentacinquenne morto nell’incidente stradale di martedì notte all’incrocio tra via Roma e via Operai. E’ atteso infatti per oggi l’esame del medico legale Francesca Trio, che dovrà definire le cause del decesso. La Procura di Barcellona ha aperto un fascicolo con l’accusa di omicidio colposo ed il sostituto procuratore Francesco Massara, che coordina l’inchiesta, ha iscritto nel registro degli indagati come atto dovuto i conducenti dei due mezzi coinvolti nel sinistro, D. M. 29 anni, che guidava al Fiat Panda su cui viaggiava Iannello, e l’autista del camion, M. V. 41 anni.

Dall’esito del referto medico e dalle testimonianze dei due conducenti la Procura cercherà di individuare le responsabilità dell’incidente. Nella prima ricostruzione, il camion stava percorrendo la via Roma, mentre sopraggiungeva dalla via Operai la Fiat Panda, che si è scontrata con il mezzo pesante. Il punto d’impatto chiarirà la dinamica e quindi le responsabilità per un incidente che è costato la vita a Santino Iannello, venditore ambulante molto conosciuto in città e soprattutto nel quartiere di Portosalvo. Alcuni anni fa lo stesso Iannello era stato coinvolto in un altro grave incidente, come passeggero di un ciclomotore, in cui aveva rischiato la vita.

.
.
.