Sigma Barcellona, ritorno con Brindisi?

- Basket, Sport, Primo Piano, Ultime Notizie

Prosegue con raziocinio, determinazione e tanta volontà il lavoro della Sigma Barcellona, impegnata domenica prossima nel big match contro l’Enel Brindisi in un derby del Sud dal confronto tamburellante.

Dopo il rinvio di venerdì scorso contro Forlì e la conseguente giornata “saltata” in Legadue (causa maltempo), è tempo di pensare al prossimo futuro sul Longano. Intanto, lungo tutto questo tempo senza gare, la riforma sui campionati ha tenuto banco nel mondo della palla a spicchi.
Nonostante l’orecchio attento alle decisioni della FIP, nessuno ha spostato il baricentro dell’attenzione altrove. Lavoro e sudore: questo il diktat di coach Pancotto.

La gara contro la rinnovata Brindisi di coach Piero Bucchi (ex Armani Milano) è da considerare come un crocevia per i giallorossi.
Sbagliare è vietato e fare bottino pieno in casa (indetta la “giornata giallorossa”) è di vitale importanza visto soprattutto che dopo i pugliesi la Sigma dovrà affrontare in trasferta la capolista Reggio Emilia e nel mezzo probabilmente il recupero di Forlì (ancora non ufficiale).

In vista della gara interna del Palalberti sono sintomatiche le parole dell’ex di turno Manuele Mocavero, lungo di casa Sigma: “Con la sosta forzata abbiamo ricaricato le pile un po’ tutti – ammette il giocatore nativo di Lecce – speriamo di non aver perso lo smalto e l’appeal col clima partita. Affronteremo una squadra forte e attrezzata e sono certo che ci vorrà la migliore Barcellona perchè la gara sarà giocata soprattutto sul piano fisico e della concentrazione. Noi e l’avversario – prosegue Mocavero – ci conosciamo benissimo per via dei numerosi confronti. Il Palalberti sarà determinante“.

Stessa decisione anche nelle parole di Gigi Dordei, pronto alla battaglia agonistica e desideroso di dare una sterzata alla stagione, sua e della Sigma: “Gara decisiva per la stagione anche se non fondamentale – dichiara l’èx Udine. Dobbiamo partire bene sin da subito e non abbassare mai la guardia. Brindisi e Reggio Emilia possono essere considerate due finali ma dobbiamo giocarle una alla volta. Non ho giocato alla grande nelle ultime prestazioni – conclude – ma questi sono momenti per un giocatore. La sosta mi ha fatto bene e spero di poter dare il giusto contributo alla causa giallorossa“.