Barcellona, ai domiciliari per omicidio stradale il conducente della Panda che ha investito mortalmente Davide Cutrupia

- Cronaca, In evidenza

I carabinieri della Compagnia di Barcellona, a conclusione dei primi accertamenti sul tasso alcolemico condotti sul conducente della Panda che ha investito il 42enne Davide Cutrupia (nella foto in copertina), procurandone la morte, hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari dell’uomo, un ragioniere di 49 anni, che deve rispondere di omicidio stradale.

Subito dopo l’impatto mortale, avvenuto poco prima delle 22 sulla via Milite Ignoto, al civico 56, i militari dell’Arma, coordinati dal capitano Lorenzo Galizia, hanno raccolto i primi riscontri e le testimonianze dei residenti, ipotizzando lo stato d’ebbrezza del conducente della Fiat Panda. Gli esiti degli esami alcolemici effettuati presso il presidio di Barcellona hanno mostrato valori ben oltre il limite consentito e così per il conducente è scattato il provvedimento degli arresti domiciliari, disposto dalla Procura di Barcellona.

La notizia della morte di Davide Cutrupia, che lascia la moglie e due figli, ha sconvolto la città del Longano. Tra i primi ad esprimere il dolore per la triste notizia sono state le suore della comunità delle figlie di Maria Ausiliatrice: “Vogliamo esprimere il nostro sgomento per la triste notizie che ha sconvolto questa mattina Barcellona PG, un incidente mortale che ha coinvolto un giovane centauro Davide Cutropia, figlio della nostra cara ex allieva Franca Spada. A lei, alla famiglia, ai figli, ai genitori, un fraterno abbraccio silenzioso ed il cordoglio per questa tragedia. Sappiamo del dolore indescrivibile e assicuriamo le nostre preghiere per l’anima di Davide”.

L’amministrazione comunale di Merì, il paese in cui il giovane risiedeva, ha espresso così il suo cordoglio: “Quello che proviamo in queste ore è tanto dolore e infinita tristezza per la tragica morte di un giovane e stimato padre e marito.
Non ci sono parole che possano lenire la disperazione dei familiari. La nostra Amministrazione Comunale, a nome della comunità, intende semplicemente esprimere il proprio cordoglio e la propria vicinanza in questo momento di profondo dolore. Preghiamo in silenzio per Davide Cutrupia e per i suoi cari”.

.
.
.