La soprano Katia Ricciarelli lascia la sua impronta su mattonella per il museo Epicentro e riceve il premio Trinacria Circolare

- Cultura, Attualità

Si arricchisce la collezione del Museo Epicentro di Barcellona Pozzo di Gotto, che raccoglie le testimonianze di grandi artisti e autori storici italiani nell’evento “Premio Trinacria Circolare” e “Impronta d’Autore” ideato da Nino Abbate, fondatore del Museo.

In questa edizione 2024 si è presentata l’occasione, con il programma già definito, di coinvolgere nel progetto la soprano Katia Ricciarelli, nata a Rovigo, personaggio televisivo internazionale, conosciuta in tutto il mondo per le sue esibizioni in opere di grandi compositori come Morzart, Verdi e Puccini. La Ricciarelli ha lasciato l’impronta della sua mano su una mattonella di argilla cruda di cm. 30×30, su invito del fotografo Pino Cordaro, delegato del Museo Epicentro che è riuscito, oltre a farle lasciare la sua impronta, a consegnarle il “Premio Trinacria Circolare 2024″.

Il premio consiste in una mattonella in terracotta che rappresenta la Trinacria, simbolo universale della terra di Sicilia, come scriveva Filippo Tommaso Marinetti, fondatore del Futurismo italiano “L’antichissima Trinacria muta le sue tre gambe già veloci in tre alettoni più veloci al punto di accelerare la sua rotazione creativa”.

La mattonella realizzata da Nino Abbate, che oltre al simbolo della Trinacria, presenta incisi dei versi poetici a spirale, è un premio originale che rappresenta la circolarità del museo Epicentro e dei suoi luoghi di cultura eletti dal Mic Ministero dei Beni Culturali nel 2022 tra i “Luoghi del contemporaneo” in Italia, un premio che viene consegnato annualmente a personaggi storici italiani.

.
.
.