IIS “E. Medi”: celebrata la Festa dell’Europa

- Attualità, 24live School

Celebrare la pace e l’unità nell’Unione Europea, la fiducia nei suoi valori e nelle sue Istituzioni.

Così l’IIS Liceo Medi di Barcellona P.G., diretto dalla Dirigente Ester Elide Lemmo, ha celebrato la “festa  dell’Europa” in occasione dell’accoglienza di una delegazione franco-tedesca di Berlino all’interno del programma  Erasmus+ KA1 (Accreditamento) in seguito ad un partenariato tra Italia e Germania.

Thomas Baumann e Roberta Rocca dal liceo Französisches Gymnasium Berlin e gli alunni Alexandre Paasch, Elisabeth Heimann, Norah Maaß, Lou Zybowski, Marie Grohmann, Margaux Ferlay e Lisa Frédonie sono stati ospitati per una mobilità di breve termine (una settimana) durante la quale hanno avuto la possibilità di visitare i plessi del Liceo Linguistico, Classico e Scientifico e di realizzare escursioni sul territorio (Tindari, Oliveri, Cefalù, Vulcano, Taormina). Così le alunne che il mese scorso erano state in Germania per lo stesso motivo presso l’Istituto franco-tedesco, hanno avuto l’opportunità di ricambiare l’ospitalità dei partner.

“La festa dell’Europa si è articolata in due momenti- precisa Maria Anversa Grasso, la coordinatrice Erasmus dell’IIS Medi- Un primo evento, all’arrivo della delegazione berlinese nella nostra città, ha avuto luogo con una cerimonia di accoglienza nell’Aula Magna del Plesso Valli per l’introduzione dei delegati che sono stati  accolti con un concerto a cura delle studentesse-musiciste Anna Milone (3A Liceo Classico), Irene Perdichizzi (2A C) ed Anita Munafò (4C Liceo Scientifico)- e  con la celebrazione dell’eTwinning Day. Sono stati infatti presentati alcuni lavori realizzati all’interno del progetto eTwinning CROP, basato sull’importanza di tutelare e valorizzare il patrimonio culturale del proprio Paese, in partenariato con Francia, Cipro e Giordania e del progetto eTwinning Schoolwide wellness, con Turchia e Romania, che focalizza il benessere a scuola, mirando a creare ambienti di apprendimento stimolanti ed inclusivi, applicando anche tecniche di rilassamento come il metodo 4-7-8, ideato dal medico americano Andrew Weil. La seconda celebrazione- continua la docente referente- è stata realizzata nel plesso del Palacultura, sede del Liceo Scientifico e del Liceo delle Scienze Applicate, per auspicare la pace e l’unità in Europa, specie in questo periodo di tensioni e di guerre. Inoltre, credere nell’Europa assume un significato più profondo alla vigilia delle elezioni del Parlamento Europeo”.

Così, oltre ad ascoltare l’inno alla Gioia di Beethoven, emblema dell’EU, in piedi ed in religioso silenzio, gli alunni presenti all’interno dell’Auditorium, appartenenti alle classi 1D-2D-3D e 1F-2F e 3F, hanno assistito alle testimonianze degli alunni Franco- Tedeschi e dei loro host, alla presentazione di  alcuni lavori sulla tematica dell’immigrazione ( topic trattato durante la mobilità in Germania), alla cerimonia di consegna degli attestati ed  hanno partecipato ai quiz interattivi con Kahoot sull’Europa e le  Istituzioni europee.

.
.