“C’era una volta… un pozzo”: una serata immersi nelle tradizioni del vico “Pozzo di Goti”

- Cultura, Attualità
WhatsApp-Image-2024-04-06-at-16.31.55-700x1024 "C'era una volta... un pozzo": una serata immersi nelle tradizioni del vico "Pozzo di Goti"

Il Network delle Associazioni Culturali, anche con il contributo regionale del bando di “Democrazia Partecipata 2022”, ha provveduto alla riqualificazione in modo permanente del Vico “Pozzo dei Goti”, restituendo la memoria storica e artistica di uno dei vicolo più antichi della città.

L’appuntamento è stato fissato per il prossimo sabato 13 aprile, con inizio alle ore 18.00. Il Network inaugurerà l’area riqualificata, con l’obiettivo di riaccendere l’interesse dei cittadini sulla storia e la tutela di un altro vicolo storico della nostra città.

La serata si articolerà in diversi momenti, sempre nel solco della tradizione popolare, mettendo insieme diversi contenuti artistici, storici e culturali.

Saranno inaugurati due nuovi pannelli didattico-informativi: quello del Duomo di Santa Maria Assunta, a cura dalla Fidapa, e quello all’ingresso del Vico Pozzo dei Goti, con la sua storia ed i personaggi che vi hanno abitato, a cura dell’Associazione ‘Genius Loci’. Questo pannello ricorderà in modo permanente anche Saro Cutropia, Governatore della Confraternita delle Anime del Purgatorio, per l’encomiabile impegno artistico e presepiale dato alla comunità pozzogottese.

Sarà inoltre inaugurata la mattonella artigianale in cotto, con la dizione del vicolo, opera dell’artista Maurizio Calabrò, adottata dall’Associazione Fumettomania Factory. La stessa associazione proporrà anche uno spazio informativo-espositivo delle proprie attività con la presenza di due artisti fumettisti: Michela De Domenico e Maurizio Gemelli. Sarà infine riproposta l’esposizione di minivarette, curata da Santino Crisafulli, e quella delle opere del maestro barcelgottese Iris Isgrò, a cura del nipote Luigi Lo Giudice.  Proprio al numero civico 23 del vicolo sarà possibile osservare, grazie alla Giambra Editori, il murale 100 x 70 cm. con l’antico pozzo, ripreso da una delle tante tele del maestro Isgrò che per anni ha immortalato vari momenti di vita quotidiana della città. Non mancheranno gli intrattenimenti musicali, con il richiamo dell’antico suono della ‘troccola’ e le allegre note della fisarmonica del maestro Scilipoti, con la distribuzione del pane caldo della signora Barchitta.