Rodì Milici, il sindaco Eugenio Aliberti annuncia l’uscita dalla giunta del vicesindaco Enrico Privitera

- Politica, In evidenza

Il sindaco di Rodì Milici Eugenio Aliberti ha comunicato l’uscita dalla sua giunta comunale del vice sindaco Enrico Privitera.

La decisione del primo cittadino di revocare l’incarico all’avv. Privitera sarebbe arrivato, secondo quanto descritto in una sua dichiarazione, dopo un graduale allontanamento del vice sindaco dalla linea amministrativa della giunta e soprattutto dopo un incontro con l’intero esecutivo, che avrebbe dovuto chiarire le ultime divergenze, ma che ha prodotto la rottura definitiva.

“La decisione – scrive il sindaco Aliberti – nasce da semplici constatazioni di fatti. Sin dal 26 giugno, l’avv. Privitera si è recato di rado nel palazzo municipale e ha partecipato, con presenza telematica, solo ad alcune delle sedute di giunta comunale tenutesi nei mesi scorsi, limitando fortemente la sua partecipazione alla gestione amministrativa della cittadina di Rodì Milici. Dopo aver declinato per mesi l’invito a dialogare con me e con la mia giunta, sabato scorso l’avv. Privitera ha rappresentato in maniera chiara e concisa di volersi discostare dall’operato di questa Amministrazione. In una riunione da lui richiesta, alla quale tutta la giunta si è presentata celermente, l’ex assessore si è presentato con 5 saggi a testimoniare quanto sarebbe avvenuto da lì a poco dopo, quando ha insinuato che il nostro agire non risponde al garbo istituzionale richiesto e, addirittura, è ‘parentale e paraparentale’. Gravissime affermazioni dalle quali io e gli altri componenti della Giunta prendiamo fermamente le distanze. Ha messo così in dubbio il lungo percorso, da lui peraltro condiviso, che fino a ieri ci ha visto sempre compatti e decisi nelle scelte per la nostra cittadina. Per il bene della collettività, oggi, con rammarico devo prendere atto del farraginoso legame e della sfiducia creatasi. Lo scollamento è stato dovuto. Bisogna pensare al bene della nostra comunità e al mantenimento dell’armonia che ha consentito di distinguerci fino ad oggi nel nostro operato. Sono sinceramente amareggiato per i modi con cui l’avv. Privitera ha mostrato disappunto nei confronti della giunta. Mi dispiace aver riposto la massima fiducia, sia come vice-sindaco che come assessore, nella persona sbagliata. Spero che questo episodio non distolga Rodì Milici da quanto realizzato da questa Amministrazione fino ad oggi e non ostruisca l’oggettiva valutazione del buon operato che consente di distinguerci. Anche se questi fatti dispiacciono molto, questa Amministrazione continuerà a lavorare sempre con lo spirito di azione per il bene della collettività, in maniera compatta com’è sempre stato, a parte questo ultimo e spiacevole episodio”.

La giunta al momento è così composta da Santino Caccamo, che assume l’incarico di vice Sindaco, da Sabrina Coppolino e da Simona Palano. Il sindaco Aliberti si riserva di nominare un ulteriore componente della giunta.

Si attende di conoscere anche la versione dell’avv. Enrico Privitera, sulle ragioni di questa rottura.

Nella foto di repertorio, la giunta Aliberti al momento dell’insediamento. Da sx Simona Palano, Enrico Privitera, Sabrina Coppolino, Santino Caccamo ed Eugenio Aliberti

.
.