L’on. Tommaso Calderone sulla sua norma che aumenta le indennità: “Era una possibilità prevista per i Comuni con i conti in ordine”

- Attualità, Politica

Il deputato nazionale di Forza Italia, Tommaso Calderone, impegnato a Roma per i lavori in Parlamento, interviene sulla norma che lui stesso ha scritto nel giugno 2022, da deputato all’ARS, e che prevede l’aumento delle indennità agli amministratori dei Comuni siciliani.

Lo ha fatto attraverso un audio che ha inviato in redazione, spiegando l’interpretazione della norma e sottolineando come nel provvedimento si parla di una possibilità e non di un obbligo per i singoli Comuni, pensata soprattutto per premiare gli enti virtuosi. “L’interpretazione della norma, che ho scritto in un momento di difficoltà economica per le casse della Regione, è quella di voler concedere l’opportunità agli amministratori dei Comuni siciliani con i conti in ordine di aumentare le loro indennità, avendo nel bilancio comunale la disponibilità economica per sostenere quella spesa. Non è certo stata pensata per Comuni in pre-dissesto come Barcellona Pozzo di Gotto, dove le somme verosimilmente saranno a carico delle tasche dei cittadini”.

Ecco l’audio con la dichiarazione dell’on. Tommaso Calderone, che non entra nel merito della ultime novità legate alla crisi politica nella giunta comunale guidata dal sindaco Pinuccio Calabrò: