ArtisticaMente, soddisfatta Le Ali di Trinacria: “Molto positivo il bilancio, anche oltre le aspettative”

- Provincia, Associazioni, Associazioni in città, Cultura, Attualità

Più di un “buona la prima” è un vero successo e questo è il commento dell’associazione Le Ali di Trinacria, promotrice e organizzatrice del 1° festival dell’Arte e della Creatività Artigianale “ArtisticaMente”, inaugurato giorno 7 e conclusosi venerdì 20 gennaio alla Sala Civica del Seme d’Arancia di P.G. che ha dato spazio a tanti talenti del territorio in campo Artistico e Culturale (pittori, scultori, fotografi, artigiani, poeti, scrittori, ecc.).

Oltre mille visitatori, inclusi i gruppi e gli studenti delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, un quaderno delle firme denso di commenti positivi e di richieste di replicare iniziative di questo genere, fotografano un interesse per gli eventi culturali ed evidenziano nella nostra città una particolare attenzione e sensibilità nei confronti dell’arte, della storia e del patrimonio.

Gli organizzatori, coordinati dal vice presidente Fortunato Gitto, sottolineano la rilevanza dei temi sociali espressi e rappresentati liberamente nelle opere d’Arte, nelle poesie e nei libri presentati, frutto della creatività dell’autore, tra i quali si annoverano: l’identità siciliana, l’educazione alla legalità, l’accoglienza dei migranti, la discriminazione di genere, il bullismo, la guerra in Ucraina. L’Arte, in tutte le sue forme di espressione, è un mezzo importante di inclusione e di socializzazione anche al fine di elevare e diffondere la cultura nella collettività.

Soddisfazione espressa anche dal Presidente dell’associazione Le Ali di Trinacria Pasquale Tramontana, che insieme agli altri membri del consiglio direttivo, Giuseppe Cigala e Giuseppe Zaccone, evidenzia che il Festival ha registrato un grande coinvolgimento spontaneo di molte persone che hanno partecipato e condiviso l’evento con enorme entusiasmo.

Un plauso va anche ai collaboratori Croce Rossa di Barcellona P.G., Endas Comitato Provinciale Messina e Ass. Divertimoci Correndo, nonché l’Istituto E. Fermi di Barcellona P.G. ai quali alunni va attribuita una parte considerevole del merito di questo successo: l’entusiasmo e la professionalità con cui hanno gestito
l’accoglienza e le visite guidate sono stati in tal senso determinanti.

Non meno decisivo il ruolo del Direttore artístico Niní, che ha curato magistralmente la mostra collettiva d’arte e i laboratori tematici. È stato infatti molto apprezzato il taglio pratico e didattico dei laboratori artistici, organizzati per aree tematiche, dove il visitatore ha potuto appendere dall’artista e a sua volta creare qualcosa.

Tra i ringraziamenti, gli organizzatori aggiungono:

“Un doveroso ringraziamento va anche ai prof. Vito Natoli, Maria Torre, Lina Abate e all’avv. Cristina Saja, per la cura della serata dedicata alla poesia e alla narrativa, con l’introduzione musicale della giovane violinista Dorotea Perdichizzi. Si ringraziano infine tutti i partecipanti, nonché la Regione Siciliana, Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana e il Comune di Barcellona P.G. per il patrocinio gratuito”.