Milazzo, tutti assolti gli imputati della vicenda dei parcheggi di via del Sole

- Cronaca

Sono stati assolti i 12 imputati per la vicenda che ha visto coinvolte 12 persone e la cooperativa Mylae Parking, la cui immagine è stata fortemente provata e danneggiata per lungo tempo dalla vicenda.

Alla segnalazione di alcuni cittadini milazzesi all’allora Sindaco di Milazzo Giovanni Formica, sono seguite diverse denunce di alcuni proprietari delle aree limitrofe a un’area di via del Sole a Milazzo trasformata in parcheggio. Presunta occupazione abusiva e illeciti edilizi da parte dei cittadini milazzesi in questione è stata l’accusa.

Tra di loro, De Luca Domenico- titolare della società Mylae Parking, ditta affittuaria del terreno in contestazione – e il padre De Luca Roberto, che coadiuvava il figlio nell’attività.

Benchè non sia mai stato fatto alcun tipo di sopralluogo, accertamento tecnico o verifica riguardo alle violazioni edilizie e all’occupazione abusiva, i cittadini sono stati rinviati a giudizio. In tutto 12. Oltre ai De Luca, si sono trovati alla sbarra: Pietro Leone, Luciana Ryolo, Valentina Ielo, Fabio Ryolo, Maria Ryolo, Loredana Pistorino, Alberto Giuseppe Diliberto Paulsen, Federico Diliberto Paulsen, Massimiliano Diliberto Paulsen, Francesco Lo Sciotto. Dal dibattimento sono emerse soltanto alcune lamentele di occupazione abusiva di alcune parti di pertinenza privata e comunale.

Un’ipotesi di accusa inconsistente che ha addirittura portato gli avvocati della difesa, in particolare l’avv. Sebastiano Campanella per i signori De Luca, a rinunciare ai testi a discolpa. Nonostante l’accusa indimostrata sotto tutti i punti di vista, il PM aveva richiesto per i De Luca e per l’Ing. Leone – persone che hanno dovuto rispondere di tutte le ipotesi di reato avanzate nel caso di specie – la pena di anni 1 e mesi 4 di reclusione ed euro 20mila di multa. Per tutti gli altri, che avrebbero dovuto rispondere solo di reati contravvenzionali, era stata avanzata richiesta di pena dell’ammenda. Il Giudice, disattendendo in toto la richiesta del PM, ha accolto tutte le difese ed ha assolto tutti gli imputati “perchè il fatto non sussiste”.

Il collegio difensivo è stato formato dall’avv. Sebastiano Campanella per i De Luca, dall’avv. Maurizio Di Silvestro per l’Ingegnere Leone e gli avvocati Walter Militi e Dario Carcione per tutti gli altri imputati.