Barcellona, il consiglio rinvia il voto sulle tariffe Tari: proroga al 31 luglio insieme al bilancio

- Attualità, In evidenza

La maggioranza consiliare non ha garantito il numero legale, dopo il primo rinvio di martedì proprio per la mancanza del numero minimo dei consiglieri previsti dal regolamento.

Ieri sera ne servivano 10 per riaprire la seduta, ma tra i banchi dei gruppi di maggioranza erano presenti solo in 8, a cui si è aggiunto Gabriele Sidoti di Città Aperta. Non era compito della minoranza garantire i numeri di un provvedimento controverso come il piano tariffario sui rifiuti, che si profila molto pesante per le tasche dei cittadini e dei commercianti.

La scelta di non votare il provvedimento, partendo dall’emendamento sulla riattivazione dei benefit per chi conferisce al CCR di Sant’Andrea è arrivata dopo il provvidenziale rinvio della scadenza al 31 luglio dell’approvazione del bilancio e degli allegati propedeutici allo strumento contabile inizialmente fissata per oggi. Entro quella data dovrebbe arrivare il via libera del Consiglio sul piano economico e sul regolamento della tassa sui rifiuti.