“I Luoghi dell’anima”, l’installazione di Nino Abbate e Salva Mostaccio come omaggio a Bartolo Cattafi nel Centenario della sua nascita

- Associazioni, Associazioni in città, Cultura, Attualità

6 luglio 1922 Museo Epicentro – ore 19,00 Barcellona Pozzo di Gotto – Gala Nino Abbate sul muro dell’ingresso del Museo Epicentro in occasione dell’inaugurazione nel 1992, ha scritto una poesia del poeta barcellonese Bartolo Cattafi, leggibile e tutt’oggi.

Una poesia di Bartolo Cattafi considerata di buon auspicio alla nascita del Museo Epicentro e la giusta occasione – quella del 6 luglio 2022, Centenario della nascita di Bartolo Cattafi – quando gli artisti barcellonesi Nino Abbate e Salva Mostaccio, dalle ore 19,00 gli renderanno omaggio nel Giardino del Museo Epicentro con l’istallazione “I luoghi dell’anima” con delle sculture di Nino Abbate e un recital da parte di Salva Mostaccio di alcune poesie di Bartolo Cattafi.

Nell’istallazione dei due artisti Nino Abbate e Salva Mostaccio “I luoghi dell’anima” tentano di interpretare la vera essenza poetica di Bartolo Cattafi, il travaglio interiore di fronte ad una società disinteressata ai suoi versi poetici, oggi tanto declamati nei modi e nei fatti nel corso delle sua esistenza, che oggi si ripetono con aspetti diversi assumendo lo stesso significato.

I veri “luoghi dell’anima” sono dentro gli artisti (poeti, scrittori, musicisti, scultori, pittori ecc.. che hanno la passione di creare e tramandare al prossimo i valori del loro sentire, della loro arte, nei suoi molteplici linguaggi, che siano parole scritte o cancellate, che siano colori o segni danno un valore alla società che da vivi li emargina e da morti li osanna.

Ingresso libero, 6 luglio 2022 ore 19,00 giardino del museo epicentro, Gala di Barcellona Pozzo di Gotto.

*Foto di repertorio