Comunali 2022, a Castroreale saranno tre i candidati alla carica di sindaco

- Politica, In evidenza

La campagna elettorale a Castroreale è già partita e lo conferma anche la scelta di presentare le liste già dai primi giorni in cui sono stati aperti i termini dalla disposizioni regionale. Da oggi e fino al 18 maggio sarà possibile depositare le candidature presso le segreterie comunali.

A Castroreale hanno iniziato oggi e già lunedì saranno definiti gli schieramenti politici che si confronteranno sui temi più cari agli abitanti del centro collinare arrampicato sui Peloritani.

Stamattina sono state presentate le liste dei candidati a sindaco Giuseppe Mandanici (leggi qui) e Andrea Calabrò (leggi qui), mentre lunedì mattina il quadro sarà completato dalla lista che sostiene Claudia Bucca e che è stata annunciata alcuni giorni fa (leggi qui).

Le candidature di Mandanici e Bucca era già state annunciate da settimane, mentre quella di Calabrò è maturata negli ultimi giorni e nasce con gli obiettivi annunciati in una nota dallo stesso candidato: “La mia candidatura – afferma Andrea Calabrò – nasce in modo spontaneo e mi candito per portare avanti la rivoluzione della dignità. Siamo orgogliosi di essere Siciliani e di avere nella nostra carta d’identità l’origine di Castroreale. Voglio battermi per ridare vita alle nostre tradizioni, ai nostri costumi, alla bellezza del nostro territorio. Questa bellezza spesso lasciata scivolare nel dimenticatoio, all’incuria per l’incapacità di progettare un futuro capace di incontrare la contemporaneità. Non possiamo più aspettare il rinnovamento, lo dobbiamo realizzare adesso, tutti insieme. L’obiettivo principale è la ricomposizione della struttura della città civile e sociale”. Con Calabrò sono stati annunciati anche tre assessori designati, il carabiniere in pensione Salvatore Aliquò, l’architetto Mimmarosa Barresi ed il presidente della Legambiente del Longano Carmelo Ceraolo.