L’ultimo saluto all’ex sindaco di Barcellona Roberto Materia limitato dalla pandemia

- Attualità

La città di Barcellona Pozzo di Gotto ha dato l’ultimo saluto all’ex sindaco Roberto Materia, con una cerimonia funebre semplice nello stile che lo ha contraddistinto durante il suo percorso di vita sociale, professionale e politica.

Le restrizioni della pandemia hanno limitato gli accessi alla Basilica di San Sebastiano a 200 persone, ma tanti hanno atteso all’esterno l’uscita della salma dell’ex primo cittadino, che nonostante la malattia aveva completato il suo mandato nel settembre 2020. Tra i primi banchi insieme alla moglie, alle figlie ed ai parenti, c’erano un’ampia rappresentanza di sindaci della provincia di Messina ed i tre rappresentanti della deputazione regionale barcellonese.

Accanto all’altare i gonfaloni della città di Barcellona Pozzo di Gotto e della Provincia di Messina. Tra i banchi erano presenti anche gli ultimi sindaci di Barcellona, che hanno preceduto nell’incarico lo stesso Materia, da Carmelo Munafò a Francesco Speciale, da Candeloro Nania a Maria Teresa Collica, fino all’attuale primo cittadino Pinuccio Calabrò. Alla fine della funzione religiosa è stato il sindaco di Castelmola Orlando Russo a rivolgere un breve pensiero a nomi di tutta la delegazione. Ad attendere il feretro, sul sagrato della basilica, anche il governatore siciliano Nello Musumeci.

La gente comune ha così scelto la piazza virtuale dei social network per tributare un ultimo saluto all’ex sindaco Materia, ricordando anche con amarezza l’ultima parte del suo mandato, quando troppe voci tra quelle che in questi giorni lo hanno ricordato con messaggi di cordoglio, non hanno esitato a prendere le distanze dalla sua azione amministrativa, pur avendola sostenuta nel corso dei cinque anni di sindacatura. Roberto Materia, con grande dignità e rispetto per i cittadini che lo avevano votato, ha scelto la strada più difficile, quella di completare il suo incarico, senza pensare minimamente alle dimissioni ed ha affrontato gli ultimi mesi con la forza dell’affetto che gli hanno trasmesso la famiglia, i parenti e coloro che gli sono stati vicini fino alla fine.

 

 

 

FLACCOMIO GIF