Creative Living Lab: Galleria PROgetto Città e Museo Epicentro si candidano

- Associazioni in città, Cultura, Attualità

Galleria PROgetto Città e Museo Epicentro, in partenariato, hanno presentato la loro candidatura per la terza edizione di Creative Living Lab

Si tratta del progetto della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura nato per finanziare progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e creative. L’iniziativa mira a sostenere microprogetti di immediata realizzazione, innovativi e di qualità, in grado di trasformare le aree e gli spazi residuali in luoghi di scambio e apprendimento, accessibili, fruibili e funzionalmente differenziati, al fine di creare un rapporto sinergico tra ambiente e tessuto sociale, culturale ed economico. Oggetto del Creative Living Lab sono anche gli interventi orientati al riutilizzo e alla riorganizzazione delle aree dedicate ai servizi, alle attrezzature di quartiere e agli spazi comuni.

Un’edizione che, a fronte dei radicali cambiamenti in corso e dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, intende avviare una riflessione su un tema ritenuto di grande urgenza, quale la carenza di servizi e spazi di qualità nelle differenti realtà urbane del paese, utili ad accogliere in sicurezza e in condizioni favorevoli individui e comunità e a creare occasioni per costruire relazioni, confronto e integrazione. 

Il progetto nato dal partenariato barcellonese

Il progetto “Il diritto a costruire la città…della bellezza a Barcellona Pozzzo di Gotto (Me)” è stato redatto dall’architetto Rosario Andrea Cristelli, rappresentante legale del raggruppamento, esperto di digitalizzazione, promozione e valorizzazione del patrimonio culturale.  

Il progetto prevede la realizzazione di una nuova residenza d’artista nel quartiere storico Gala e la riqualificazione di alcuni spazi esterni della scuola Luigi Capuana, proponendo 4 sezioni di workshop interdisciplinari di co-progettazione, auto-costruzione, architettura, tactical urbanism, design, arti performative, arti figurative e non e ceramica oltre che di costruzione di percorsi espositivi itineranti abbinati a laboratori didattici per l’innovazione culturale e sociale in tema di riuso urbano.

Sostanzialmente si prevedono: il “workshop progettuale dell’urbano”; il “workshop della costruzione”; il “workshop della produzione culturale e dell’identità” e il “workshop della promozione e valorizzazione del progetto”.

Gli esiti finali dell’esperienza Creative living Lab saranno organizzati anche in pannelli didattici che verranno messi in  mostra presso la sede espositiva di GALLERIA PROgetto CITTA’ e diventeranno mostra itinerante. È garantita la multidisciplinarità nelle attività formative e laboratoriali coordinate da un gruppo multiprofessionale di grande esperienza guidato dall’esperto nel settore specifico della rigenerazione urbana Rosario Andrea Cristelli, Architetto, dottore di ricerca in progettazione architettonica e urbana nella città meridionale, sul progetto dell’esistente con tesi sulla ricostruzione post terremoto nella Valle del Belice. Gibellina: un caso particolare.

Il  gruppo di mediatori culturali è composto inoltre da:

–          Daria Caruso, architetto e dottore di ricerca in Progettazione architettonica esperto in tema di “rigenerazione urbana attraverso il progetto dell’esistente (riuso e riqualificazione)”;

–          Francesco Fragale, architetto e dottore di ricerca in Progettazione architettonica esperto in tema di “rigenerazione urbana attraverso il progetto dell’esistente (riuso e riqualificazione)”;

–          Luana Biviano, architetto, esperta in Rigenerazione Urbana Sostenibile (Premio in RI.U.SO. 2012)

–          Antonio Fragale, Antropologo, già Professore Universitario di Seconda fascia (Associato) con Cattedra di insegnamento in Discipline demoetnoantropologiche;

–          Antonino Abbateartista poliedrico, esperto di ceramica, fondatore del Museo Epicentro, autore di numerose pubblicazioni dedicate all’arte contemporanea;

–          Salvatora Mostaccio, artista  figurativa (Pittrice), autrice;

–          Alessio Barchitta, artista (2014 vincitore Premio “Ricoh”- 2019 vincitore Premio “Nocivelli XI edizione”). Esperto di ceramica e temi urbani dicotomici: pubblico/privato – tragico/comico – stabilitaÌ/transitorietà.

–          Carmelo Caracozzo, Artista figurativo (Docente di Pittura in Accademia Belle Arti  e in Centro per l’autismo; esperto in didattica inclusiva);

–          Matteo Dragà, Artista materico esperto in didattica inclusiva e installazioni urbane;

–          Santina Maio, Artista figurativa, esperta in riuso di elementi d’arredo;

–          Valentina Certo, Storica dell’arte, docente esperta in didattica dell’arte, autrice di numerose pubblicazioni, esperta didattica UNESCO (Giovane professionista);

–          Antonino La Scala, Ingegnere esperto in calcoli strutturali e documentata esperienza in tema di rigenerazione edilizia e urbana;

Gianfranco Graziano Puliafito, Esperto Sicurezza nei Cantieri e luoghi di lavoro (Emergenza pandemica – Valutazione dei rischi sulla diffusione del Covid-19).

 

 

 

FLACCOMIO GIF