L’Igea torna in campo domenica. Furnari: “Bello ripartire, giocheremo per vincere fino alla fine”

- Calcio, Notizie sportive, In evidenza

Il campionato di Eccellenza riparte oggi con il recupero della gara tra Siracusa e Atletico Catania, ma il torneo vedrà in campo domenica 11 aprile tutte le altre formazione rimaste in corsa per la promozione di serie D (guarda il calendario).  Con le rinunce di Acquedolci, Real Siracusa e Santa Croce, sono 13 le squadre che si confronteranno fino a giugno per conquistare un posto nella massima serie dilettantistica. L’Igea 1946 sarà impegnata al D’Alcontres-Barone contro il Palazzolo, in una gara che verrà disputata regolarmente a porte chiuse. La zona rossa di Barcellona, infatti, non comporta alcuna modifica al programma, proprio perchè il match sarà disputato senza la presenza del pubblico.

A pochi giorni della ripartenza abbiamo sentito il tecnico giallorosso Beppe Furnari, che insieme alla squadra si sta preparando a disputare un finale di stagione diverso dal solito.

Con quale spirito affronterete questa ripartenza del torneo di Eccellenza?

Siamo felici di poter tornare a giocare, anche per ritrovare un pizzico di normalità dopo un periodo davvero difficile per tutti, con il condizionamento della pandemia. Si tratta di un nuovo inizio, anche se c’è già una classifica che ha subito delle modifiche per le rinunce di alcune formazioni. Così come a settembre giocheremo con l’obiettivo di lottare fino alla fine per centrare un traguardo prestigioso. La società ha lavorato bene per rinforzare l’organico, con un giusto mix tra over d’esperienza ed under di prospettiva. Toccherà adesso a noi far parlare il campo, con la consapevolezza che abbiamo l’opportunità di giocarci le nostre carte insieme alle altre compagini costruire per vincere. Non cercheremo alibi esterni e daremo tutto per onorare l’impegno assunto con la società e con la tifoseria.

La dirigenza, come ha ben detto, ha rafforzato la squadra in vista di un torneo concentrato in poche settimane, ma molto intenso. Ci presenta i volti nuovi della rosa giallorossa?

D’intesa con la società abbiamo fatto interventi mirati. Sono arrivati ragazzi che hanno già vinto a Barcellona ed hanno la maglia dell’Igea cucita addosso, come Antonio Isgrò e Maurizio Dall’Oglio. Entrambi conoscono bene la piazza e potranno trascinare il gruppo verso successi importanti. Abbiamo accolto nel gruppo elementi come Cangemi, che ha molto esperienza in serie D, insieme ad alcuni giovani interessanti, come Conti e Capilli, senza dimenticare il bomber Carrello, che dopo averci fatto piangere l’anno scorso, quando ci ha castigato con l’Acquedolci, adesso potrà farci sorridere con la sua capacità realizzativa. Anche numericamente siamo in tanti, ma è stata una scelta ponderata. Le gare sono molto ravvicinate e tutti avranno modo di dare il loro contributo. Non dimentichiamo poi il rischio di incappare in qualche positività al Covid, con l’opportunità di poter contare su più uomini per superare questo tipo di emergenza.

A proposito della gestione pandemia, siete rassicurati dal protocollo che prevede tamponi settimanali su tutto il gruppo squadra?

Credo che si poteva anche ripartire qualche settimana fa, perchè siamo consapevoli di dover convivere ancora per un pò di tempo con questo virus. Le disposizioni della Figc ci imporranno il tampone prima di ogni gara e quindi saremo nelle condizioni di poter monitorare la situazione per evitare la diffusione del contagio. E’ un servizio anche per il territorio in cui operiamo e viviamo, nella consapevolezza che il Covid-19 potremo solo portarlo da fuori negli spogliatoi e in campo. Il monitoraggio costante ci darà una maggiore sicurezza anche nella gestione della nostra vita di tutti i giorni.

Come possiamo analizzare le potenziali avversarie nella corsa alla promozione in serie D?

Non ci sono solo le squadre costruite già in estate 2020 per vincere il campionato come Giarre, Siracusa ed Enna. Con questo format a gironi, non bisogna sottovalutare nessun avversario. Sarà fondamentare arrivare nella condizione migliore nella fase decisiva del campionato, quando ogni partita sarà decisiva. La formula è del tutto nuova e rivedo un pò quella utilizzata nella fase finale dei Mondali, con il girone di qualificazione a quattro e poi la fase ad eliminazione diretta. In quel momento non si potrà più sbagliare e chi riuscirà ad aver la migliore concentrazione potrà raggiungere la promozione in serie D.

L’appuntamento è quindi per domenica 11 aprile alla 16 per la gara tra Igea 1946 e Palazzolo, che 24live seguirà con aggiornamenti costanti anche sulla pagina Facebook. Di seguito la rosa a disposizione del tecnico giallorosso:

Portieri: Antonio Lo Monaco, Rino La Rosa, Giulio Giordano
Difensori: Riccardo Cassaro, Maurizio Dall’Oglio, Stefano Tricamo, Alberto Mondello, Francesco Sciotto, Giuseppe Conti, Fabio Micale, Marco Trimboli e Tonino Longo.
Centrocampisti: Francesco Crifò, Francesco Cardia, Rino Assenzio, Salvatore Ferraù, Alessio Giunta, Pio Antonino Bucolo, Alessandro Cangemi, Nicola Capilli.
Attaccante: Alessio De Gaetano, Emanuele Serio, Antonino Carrello, Santino Biondo, Antonino Isgrò, Filippo Maggio.
All. Giuseppe Furnari

 

 

 

FLACCOMIO GIF