Soroptimist Club International: una mostra per celebrare il centenario e salvare le api

- Cultura, Provincia

Per celebrare il centenario della fondazione del Soroptimist Club International è stato indetto un progetto dedicato alla salvaguardia dell’ambiente ed in particolare al mondo alle api.

In Italia, e nel mondo, le famiglie di api sono in declino a causa di una serie di fattori ambientali (cambiamenti climatici), di problemi causati dall’uomo (uso intensivo di pesticidi), di malattie e di parassiti tra i quali Aethinia Tumida (trovato per la prima volta in Italia nel 2014). Quindi ogni anno, le colonie di api si trovano ad affrontare molte sfide. Il progetto consiste in una rivalutazione di un terreno agricolo dismesso, dove si propone di creare un’area incontaminata ricca di flora e di piante produttrici di nettare, sia erbacee, sia arboree, nel quale posizionare le arnie.

L’oasi delle api vuole divenire un’area di recupero dell’ambiente naturale, un luogo in cui imparare che la cura della natura da parte di tutti è la misura del futuro dell’uomo, perché un’oasi può esser scambiata anche per un miraggio, ma tante oasi insieme disegnano un percorso sicuro. L’obiettivo è dunque quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e contribuire alla tutela delle api, perché garantiscono la salubrità dell’ambiente e salvaguardano la biodiversità.

Nell’ambito di questo progetto, il Club di Messina presieduto da Viviana Girasole, intende organizzare una Mostra di opere d’arte ispirate al tema dell’Ape, curata da Linda Schipani, presidente incoming. L’invito è rivolto ad artisti/e operanti nel territorio della provincia di Messina. Le opere dovranno prediligere l’uso di materiale riciclato per rafforzare l’invito alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente e dei suoi equilibri che trova nelle api testimonianza attiva e operosa. 

La mostra, in presenza o virtuale, in base alle prescrizioni anti-Covid vigenti, sarà allestita nel mese di settembre 2021 in una prestigiosa sede individuata nel Comune di Messina. Le opere partecipanti alle tre sezioni in cui si articola l’esposizione — Pittura, Scultura e Installazione, Fotografia – saranno pubblicate sul catalogo ‘L’Oasi delle Api’ che prevede note critiche a corredo di Caterina Di Giacomo, storica dell’arte, già direttore del Museo di Messina, e contributi legati al tema delle api in rapporto alle varie discipline della cultura di altre socie del Club.

L’ avviso completo per partecipare al bando è consultabile su questo sito.

Il termine ultimo entro cui inviare il materiale è stato fissato al 5 maggio 2021. Gli artisti ammessi a partecipare dovranno inviare, entro il 30 giugno 2021, a propria cura e spese, l’opera corredata da scheda descrittiva.

 

 

 

FLACCOMIO GIF