Il centro vaccinale di Barcellona ha eseguito 301 vaccini tra Pasqua e Pasquetta

- Attualità

E’ proseguita a pieno regime l’attività nel centro vaccinale allestito nell’area del presidio ospedaliero Cutroni Zodda di Barcellona. Nei giorni di Pasqua e Pasquetta sono state 301 le inoculazioni di vaccino Pfizer ad “over 80” e “soggetti vulnerabili, a cui si aggiungono le 154 effettuate nella giornata di sabato.

Il centro di vaccinazioni del presidio ospedaliero barcellonese, coordinato dalla Dott.ssa Laquidara, ha così lavorato incessantemente anche durante queste festività. Con l’impegno di tutto il personale, non si è sprecata alcuna dose di vaccino, ma eventuali dosi residuate a fine giornata sono state somministrate tutte a soggetti cosiddetti “vulnerabili”, inseriti in una apposita lista di attesa presente nel centro vaccinale. Il lavoro dell’equipe è stato apprezzato da tutta l’utenza con molti messaggi di ringraziamento e di stima nei confronti del personale.

Lo staff sanitario del centro vaccinazioni della città del Longano ha voluto ringraziare il Commissario ad Acta per il Covid Dott. Alberto Firenze e l’attuale commissario dell’ASP Messina Dott. Bernardo Alagna, per l’impegno, la disponibilità e la collaborazione dimostrata per il corretto funzionamento dell’attività all’interno del centro. “Ci auguriamo – affermano i sanitari – quanto prima di poter organizzare anche la somministrazione domiciliare per i soggetti residenti nel territorio, che non possono raggiungere il centro vaccinale, a causa di gravi menomazioni che ne impediscono la deambulazione. Nel centro di vaccinazione si è creato un clima di distensione e collaborazione tra tutto il personale che viene apprezzato da tutta l’utenza”.

 

 

 

FLACCOMIO GIF