Barcellona, “Sostenibilità. È ora di agire”: meet webinar dell’ITT-LSSA Copernico

- Attualità, 24live School

Sostenibilità per l’innovazione e innovazione per la sostenibilità. Un binomio imprescindibile che nelle diverse sfaccettature economiche, sociali ed ambientali, interessa da sempre il Paese.

“Sostenibilità. È ora di agire” sono anche le parole d’ordine del Festival dello Sviluppo Sostenibile che, in questi giorni, attraverso centinaia di incontri sul territorio nazionale, nel mondo e online, ha trattato temi cruciali per il futuro dell’Italia, facendo il punto sui risultati ottenuti per la tutela dell’ambiente e per raggiungere i 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Ieri 14 ottobre, gli studenti dell’Istituto Copernico, nel corso di un meet webinar organizzato dal dirigente scolastico Laura Calabrò e dalle prof.sse Nunzia Parisi, moderatrice dell’incontro e referente per l’internazionalizzazione della scuola e Tiziana Bello, docente di chimica con esperienza di ricerca scientifica universitaria, hanno intervistato il dott. Giuseppe Cuffari, Dirigente Responsabile della “Formazione, Informazione E Comunicazione” di ARPA Sicilia.

Durante il seminario vari sono stati i temi trattati. Dalle novità sulle misurazioni dell’inquinamento in Italia e in Sicilia nel periodo del lockdown dello scorso anno a causa della pandemia Covid-19, al problema principale per la Regione della depurazione delle acque. L’Isola è coinvolta in diverse procedure d’infrazione comunitarie per mancata depurazione, qualità delle acque e dell’aria, per insufficiente raccolta differenziata dei rifiuti. Si fa poco per tutelare il mare e le coste, risorse fondamentali per l’economia siciliana.

A conclusione dell’incontro sono state avanzate anche possibili soluzioni: “Tutto rimane in pericolo se noi restiamo fermi, non solo noi cittadini ma soprattutto le nostre amministrazioni locali e i Governi regionale e nazionale. Non restare fermi significa agire con competenza e professionalità, non perdere tempo tra ritardi ed errori burocratici vari, che possono creare sprechi inaccettabili e mettere a rischio il flusso dei finanziamenti destinati al futuro sostenibile della Sicilia.”

 

 

 

FLACCOMIO GIF