Approvato in Consiglio Comunale il rendiconto 2019: sale il disavanzo

- Politica, In evidenza

Il consiglio comunale sta per completare il mandato, ma è ancora impegnato in alcuni passaggi istituzionali non rinviabili alla nuova amministrazione legati all’approvazione del rendiconto 2019 ed al bilancio pluriennale per il 2020.

Nella seduta del 25 agosto scorso è stato approvato il rendiconto 2019, con una sostanziale presa d’atto delle attività contabili dell’ente, che ha messo in evidenza un disavanzo di 28 milioni di euro, di cui solo 8 imputabili all’anno scorso, giustificate secondo quanto riferito della dirigente dell’ufficio ragioneria per una serie di modifiche normative imposte dal Ministero delle Finanze. L’ulteriore quota di 20 milioni di euro è invece la somma dei residui dei disavanzi dal 2015 al 2018. Come riferito in aula dalla stessa dirigente Elisabetta Bartolone e riportato nel verbale della seduta “i disavanzi seppur giustificati hanno influenza sui bilanci previsionali degli esercizi futuri, per cui l’amministrazione deve assumere delle decisioni sia sul versante della spesa che delle entrate per colmare i disavanzi”.

I consiglieri d’opposizione presenti hanno espresso un giudizio negativo sul provvedimento, evidenziando che il numero legale per l’approvazione del documento è stato mantenuto con i rappresentanti della minoranza.

Tra i 17 consiglieri presenti al momento del voto, 6 sono stati i contrari (Bongiovanni, Campo, Maio, Marzullo, Puliafito, Saija), un astenuto (Miano) e 10 favorevoli (Abbate, Grasso, Ilacqua, La Rosa, Nania, Perdichizzi, Pino Angelita, Pino Gaetano, Pirri e Scolaro).

Per il previsionale 2020 il termine di scadenza è quello del 30 settembre e la documentazione è stata già trasmessa alla presidenza del consiglio comunale ed al collegio dei revisori.

foto repertorio

 

 

 

 

FLACCOMIO GIF