La Lega a Barcellona resta con Calabrò, ma a Milazzo chiede il rispetto dagli alleati di centrodestra

- Politica, In evidenza

Il commissario provinciale della Lega Matteo Francilia e il capogruppo all’Ars Antonio Catalfamo hanno diffuso una nota con cui chiariscono la loro posizione sulle prossime elezioni amministrative a Milazzo. Su Barcellona invece lo stesso Matteo Francilia, raggiunto dalla redazione di 24live, conferma la scelta di sostenere la candidatura di Pinuccio Calabrò alla carica di sindaco della città del Longano. “A Barcellona non ci siamo mai mossi da dove eravamo. Siamo stati i primi a sostenere il candidato Pinuccio Calabrò. Non abbiamo mai fatto nuove dichiarazioni su Barcellona rispetto a quella iniziale. Noi siamo coerenti e seri e manteniamo gli impegni assunti e ci aspettiamo, che anche gli altri partiti utilizzino la stessa lealtà e serietà con noi. Poi se ci sono altre novità non deve chiederle a me. La Lega quando fa una dichiarazione o stringe la mano ad una persona non cambia idea”.

Diversa è la situazione a Milazzo dove i vertici provinciali della Lega hanno annunciato un incontro con Lorenzo Italiano, dopo che alcune settimane fa avevano annunciato il loro sostegno alla sua candidatura a sindaco. La scelta di puntare su un altro candidato da parte della maggioranza del centrodestra, su Pippo Midili, consigliere comunale uscente e direttore di un giornale online della città del Capo, ha creato tensioni che hanno messo in discussione anche l’unità della coalizione nei due comuni più popolosi della costa tirrenica, chiamati al voto del 4 e 5 ottobre.

“Siamo convinti che un centrodestra che procede in ordine sparso e in maniera impulsiva sia un danno ai cittadini di Milazzo e un vantaggio ai nostri avversari. Nei prossimi giorni incontreremo Lorenzo Italiano per esaminare gli ultimi eventi e capire come procedere con la  trasparenza e la chiarezza che hanno contraddistinto il percorso della Lega sino ad oggi. Il nostro progetto politico-amministrativo – dichiarano Francilia e Catalfamo – è negli interessi esclusivi di Milazzo e dei milazzesi e come abbiamo sempre sostenuto riteniamo sia opportuno portare avanti un progetto unitario di centrodestra. La Lega è sempre stata leale e rispettosa di tutti i partiti della coalizione e del Presidente Nello Musumeci e per questa ragione il nostro partito pretende lo stesso rispetto e la stessa lealtà e coerenza”.