Segnalazione. Tindaro Di Pasquale: “Il servizio Agenzia delle Entrate è una vergogna indicibile”

- Attualità, Segnalazioni

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di Tindaro Di Pasquale, in qualità di cittadino.

“Nella giornata di ieri sono stato, per ragioni personali, alla sede della agenzia delle entrate di Barcellona P.G. – premette Di Pasquale – Uno squallore degno neanche del terzo mondo. Gli uffici ricevono soltanto martedì e giovedì per mezza giornata. Alle 7.30 del mattino ci sono già 27 persone in coda e gli uffici aprono alle nove, ma chiudono alle 13, senza tener conto di alcuna vicissitudine familiare, se vieni da Campogrande o da Torregrotta e se sei lì dalle otto del mattino ad attendere. La signora in tacchi e punta – racconta Di Pasquale pungente – dice con fermezza ‘chiudo e non mi interessa’. Si riceve alla porta di ingresso, aperta solo per metà, ed in questo metro di spazio vengono dati i biglietti per i vari servizi, che vengono erogati alla porta, in mezzo alla gente, fuori. Quindi che si tratti di registrare un atto o di pagare le tasse di una sentenza oppure una multa, tutti sanno cosa deve fare la persona accanto, in palese violazione di ogni norma sulla privacy. Ma non basta. La gente viene lasciata totalmente all’esterno della struttura che, sia dentro che fuori e in strada, è del tutto ricoperta di erbacce, rovi, rifiuti, cassonetti della spazzatura pieni, dove viene posizionato anche il foglio in cui ci si può prenotare. Una vergogna indicibile. – sentenzia Tindaro – Se si fosse trattato di una privata attività commerciale, sarebbero certamente intervenute le forze dell’ordine: igiene 0, privacy 0, norme anti-covid 0. Mi piacerebbe trascorrere lì una intera mattinata tra la sporcizia, in fila, con il direttore dell’ufficio di Barcellona P.G. solo per fargli assumere la consapevolezza del servizio che dirige”.

La nostra redazione è disponibile a ricevere eventuali repliche.

 

 

 

FLACCOMIO GIF