Intervista all’avv. Enzo Correnti: “Il comitato per il Cutroni Zodda è aperto a chi vuole il suo reale rilancio”

- Attualità, In evidenza

E’ una puntata speciale quella di “Un caffè con 24live”, nella sua versione online. Nel raccontare la ripartenza della comunità barcellonese dopo il blocco per l’emergenza Covid-19, abbiamo invitato l’avv. Enzo Correnti, docente universitario e componente della Corte di Cassazione, nel suo ruolo di presidente del neo costituito comitato a tutela dell’ospedale Cutroni Zodda.

Correnti ha sottolineato i motivi per cui ha accettato l’invito a guidare il comitato e l’obiettivo che si prefigge, cioè quello di garantire il diritto alle cure sanitarie per i cittadini del distretto di Barcellona Pozzo di Gotto. Ha precisato più volte come non ci siano da parte sua mire elettorali in vista delle amministrative del prossimo autunno e che il suo impegno in prima persona nasce dal desiderio di dare un contributo per garantire il futuro alla sanità barcellonese. Al centro del progetto del comitato c’è quello di far riconquistare la fiducia dei cittadini verso il presidio barcellonese, con l’obiettivo di applicare quanto previsto dal piano regionale, che prevede per il Cutroni Zodda la realizzazione di un ospedale di base, con tutti i reparti collegati all’emergenza urgenza. Ottenuta la presenza delle unità operative è necessario a garantire l’assistenza al paziente in pericolo di vita, il comitato sosterrà una complementarietà con il presidio di Milazzo, che garantisca ad entrambi la presenza di reparti d’eccellenza, a partire dalle malattie infettive a Barcellona Pozzo di Gotto. Il presidente del comitato ha già in programma alcuni incontri con la direzione sanitaria dell’ASP Messina e si augura di potersi confrontare anche con vertici regionale della sanità, auspicando il supporto compatto di tutta la deputazione barcellonese, a tutti i livelli, senza bandiere e nell’interesse della città del Longano.

 

 

 

 

FLACCOMIO GIF