Legambiente chiede chiarimenti sulla modalità del diserbo a Terme Vigliatore

- Provincia

Il Circolo Legambiente del Longano APS ha chiesto chiarimenti sulla modalità del diserbo al sindaco di Terme Vigliatore Domenico Munafò.

“Raccomandiamo al sindaco – afferma il presidente Carmelo Ceraolo – il non utilizzo e uso di erbicidi, superando una consuetudine molto diffusa quanto pericolosissima  per la salute pubblica e l’ambiente. Gli erbicidi vengono utilizzati principalmente per la gestione del verde urbano e privato e chiediamo, pertanto, che al più presto si mettano in atto soluzioni e pratiche più sostenibili come sfalcio meccanico, utilizzo di lotta biologica, utilizzo sostenibile di principi attivi permessi in agricoltura biologica meno invasivi e che tutelano in primis la salute pubblica e l’ambiente. Ci sono sostanze come glifosato bandite in quelle aree frequentate dalla popolazione come giardini, parchi, cortili, aree ricreative aree verdi, all’interno degli edifici scolastici, aree gioco aree adiacenti a strutture sanitarie e/o aree vulnerabili. Dando seguito alle segnalazioni pervenute alla nostra associazione da parte di diversi cittadini, invitiamo il sindaco di Terme Vigliatore di dare informazioni dettagliate sui prodotti  utilizzati per attuare il diserbo, in particolare nella Piazza antistante il Comune, al fine di tranquillizzare quanti allarmati si sono rivolti a noi”.