Neve a Montalbano e sui Nebrodi, in azione gli spargisale per garantire la pulizia delle Provinciali

- Cronaca

Insieme all’emergenza Coronavirus i comuni montani dei Nebrodi devono affrontare anche l’emergenza neve, caduta copiosa nelle ultime ore su tutta la zona. I mezzi e gli operatori della Città Metropolitana sono in azione per garantire la percorribilità delle strade provinciali.

Coordinati dal responsabile Servizio Autoparco, Pietro Alito, sono in azione i mezzi ed il personale addetto, rientrato in servizio dalle ferie forzate, alla viabilità della Città Metropolitana di Messina per assicurare la percorribilità stradale e garantire la sicurezza degli automobilisti in transito nelle zone montane. Gli ultimi dati forniti alle ore 11 di stamane confermano la piena fruibilità delle strade provinciali grazie alla costante azione dei mezzi spazzaneve e spargisale ed il problema maggiore è costituito dalla formazione di ghiaccio a causa delle basse temperature.

Allo stato attuale, sulla strada provinciale San Piero Patti – Montalbano Elicona – Polverello – Favoscuro, in cui è presente una coltre nevosa di circa 15 centimetri alle quote più elevate, sono operativi gli addetti Gambadoro, Spadaro e Arena con due mezzi; altri due mezzi più una turbina, azionati dagli operatori Caruso e Mondello, stanno spazzando la strada provinciale Caronia – Capizzi, tratto su cui, all’altezza di Portella dell’Obolo a quota 1500 metri, sono presenti circa 50 centimetri. Altri operatori stradali presidiano altre strade provinciali pronti ad entrare in azione qualora la situazione meteo dovesse richiederlo: Di Perna e Giorgianni nel comprensorio di Tortorici, Raccuja, Ucria, Galati Mamertino e Longi mentre gli addetti Travaglianti, Fusari, Longo e Minnolo operano nel comprensorio di Cesarò e
San Teodoro. Le operazioni continueranno sino al cessare delle nevicate allo stato previste sino a venerdì.