L’Arpa conferma la contaminazione della Saia Salica denunciata da Legambiente

- Cronaca, Provincia

L’esito dell’ispezione condotta dall’Arpa sulle acque della saia Salicà di Terme Vigliatore ha confermato la contaminazione con la presenza di reflui fognari e di coli fecali oltre il limite consentito. Le analisi dell’agenzia territoriale per l’ambiente hanno evidenziato il rischio igienico-sanitario per la possibile presenza di batteri patogeni e agenti virali.

“La Saia Salicà attenzionata da noi – afferma il presidente di Legambiente Carmelo Ceraolo – era stata purtroppo sottovalutata dall’amministrazione di Terme Vigliatore con l’occultamento. I dati dell’Arpa che ha effettuato il sopralluogo richiesto da noi, conferma le criticità. Occorre quindi intervenire per evitare il pericolo igienico-sanitario ipotizzato dai tecnici dell’agenzia”.