Grande partecipazione alla Festa dello Sport a Terme Vigliatore

- Senza categoria, Provincia

E’ stata una vera giornata dello sport, solo in parte rovinata nel finale dalla pioggia. Piazza municipio è stata gremita da molti curiosi, molti dei quali hanno portato i propri figli a vedere di persona certe specialità in che cosa consistono e scegliere quindi di praticarle. Ogni angolo della grandissima piazza è stata “aggredita” dalle varie attività sportive presenti, ed era un piacere vedere che non c’era angolo dove non si praticasse qualche sport e di questi ce n’era una buona varietà.

Il sindaco Domenico Munafò ha aperto l’evento, dopo l’assessore allo sport, Santino Buglisi che è stato il vero protagonista/organizzatore della manifestazione. Il primo cittadino si è detto compiaciuto della presenza così massiccia sia di atleti che di persone e ha ricordato come questa prima edizione della festa dello sport, concludesse le manifestazioni estive. Lo stesso sindaco poi ha voluto provare il tiro con l’arco dove l’ex campione europeo Mike Palumbo l’ha assistito e preparato, insegnandoli qualche trucchetto tant’è che lo stesso sindaco, come si vede nella foto, ha colpito con freccia proprio il centro.

A raccogliere l’invito dell’amministrazione sono stati:l’ASD Judo Team di Salvatore Cicero; Tonino Bonvegna istruttore per lo spinning; Angelo Valenti per l’ASD Ciclistica Terme; mister Costa per l’ASD Accademia del calcio; per il volley c’era Angelica Giamboi; “Gli amici del tennis” con Antonio Torre ed Emilio Passaniti; Mike Palumbo per la Professional archery, Stefania Epifanio per l’Energy Ginnastica Artistica, che a causa della pioggia non ha potuto far fare l’ esibizione alle proprie allieve; Luna Buemi per la scuola di ballo “The queen of the dance” ed Alessandra Chiofalo per la scuola di danza “open Dance” che si sono esibite sui kangoo che hanno messo a disposizione per lo avesse voluto. Ad inizio ad ognuno è stata data una targa ricordo. La speranza è che momenti del genere si ripetano.

Il messaggio venuto fuori anche per voce del presentatore, Pasqualino Materia, è che lo sport deve far avvicinare sempre piu’ i giovani perché lo sport è vita, è socializzare, è divertirsi, è crescere e condividere insieme tante vittorie nella vita. I cellulari, i tablet, i pc ci vogliono, non possono essere abiurati o condannati, ma bisogna farne un buon uso e non diventarne schiavi passivi.