L’ass. Carabinieri dona la nuova croce per chiesa di Santa Maria di Fatima FOTO

- Associazioni in città, Attualità

Una nuova croce svetterà sulla torre campanaria della chiesa di Santa Maria di Fatima, a Barcellona Pozzo di Gotto. Si tratta di un dono offerto dalla sezione barcellonese dell’Associazione Nazionale Carabinieri, intitolata al carabiniere scelto Pantaleo Mario La Spada. A gennaio di quest’anno la vecchia croce, sotto il peso degli anni, è caduta e così la comunità dei parrocchiani si è trovata in difficoltà. Il parroco, padre Cosimo Genovese, ricorda con gratitudine la premurosa diligenza del giovane Anthony che lo avvisò – mentre lui era fuori città – che la vecchia croce s’era incrinata. Subito è scattato l’allarme e tutti si sono mobilitati. Prima di tutto i vigili del fuoco, poi l’Amministrazione comunale nella persona dell’assessore Antonio Raimondo, infine l’ingegnere Domenico Isgrò. C’era da togliere la croce, pericolante sotto il peso dei suoi trent’anni e della ruggine, ma rimaneva un vuoto. Serviva una nuova croce. Così si sono offerti i carabinieri in congedo della sezione ANC di Barcellona Pozzo di Gotto che, mettendo insieme i talenti di tanti hanno donato una bellissima croce in ferro zincato di ben 120 chili distribuiti in tre metri di altezza e due di larghezza. La croce è stata disegnata dall’ingegnere Domenico Isgrò e dall’architetto Carmelo Puliafito e costruita dal fabbro Angelo Giunta. Fondamentale è stata la collaborazione dei fratelli Scilipoti (dell’omonima ferramenta), della ditta Francesco Aricò e della ditta Castor. Padre Cosimo, a nome dei fedeli, ha ringraziato tutti, da chi ha collaborato attivamente alle autorità civili e militari presenti alla cerimonia di benedizione della croce: «Ogni segno di questa chiesa porta il nome di tutti, poiché è cresciuta e si mantiene con la generosità di tutti. La croce è il segno distintivo di una comunità cristiana ed è davvero importante, non è solo un oggetto, è un simbolo».