Eternit in contrada Coccomelli, sopralluogo di Legambiente del Longano

- Cronaca

La Legambiente del Longano dopo un sopralluogo nella Via Stretto Coccomelli, la strada che costeggia l’autostrada A20, sotto il sovrappasso pedonale della stessa autostrada ha accertato la presenza di cemento amianto (eternit) abbandonato. Il cemento amianto in cattivo stato di conservazione si scorge sotto le scale del sovrappasso, con la presenza di lastre  sia intere che frantumate sparse nel terreno. “I luoghi ai margini della città – constata il presidente Carmelo Ceraolo – rimangono una delle mete preferite per lo smaltimento illegale di varie tipologie di rifiuti tra cui quelli speciali. La problematica sanitaria e ambientale non è ancora oggi una priorità visto il continuo ritrovamento nel Comune di Barcellona Pozzo di Gotto  come anche negli  altri comuni viciniori. Più volte abbiamo messo in evidenza che vi è una forte carenza in termini di  informazione nei  cittadini. Le mancate conoscenze portano le  persone ad atteggiamenti deprecabili quali l’abbandono dei rifiuti con conseguenze per la salute e l’ambiente. Di fronte al silenzio delle istituzioni, il cittadino preferisce risolvere facilmente il problema dello smaltimento dei rifiuti abbandonandoli incautamente dove capita, senza conoscere le conseguenze ambientali che penali a cui va incontro”.

Legambiente ritiene che, in assenza di efficaci iniziative per contrastarlo, il fenomeno di proliferazione delle micro discariche nella città  stia assumendo rispetto anche al recente passato, dimensioni sempre maggiori e preoccupanti. Per invita l’Amministrazione comunale alla bonifica dell’area. “Fin quando – conclude Ceraolo – non si faranno adeguati controlli sul territorio e attività atte a reprimere il proliferare di “ladri di futuro” e  la dovuta informazione questo malcostume di abbandonare i rifiuti continuerà tranquillamente senza conseguenze e con oneroso aggravio per le  casse comunali”.