Terme Vigliatore, istituita la consulta agricola comunale

- Politica

Finalmente esitato con parere favorevole del consiglio comunale, l’istituzione e il funzionamento della consulta agricola comunale. Si tratta di un lavoro promosso dal consigliere comunale Fabio Valenti, capogruppo della maggioranza.

Ecco come spiega meglio lo stesso Valenti: “Questa consulta agricola comunale – esordisce – ha come scopo principale quello di valorizzare il territorio comunale mediante la promozione delle produzioni agricole locali, con particolare riferimento a quelle florovivaistiche, garantendo un maggiore coinvolgimento degli operatori del settore agricolo presenti sul territorio e rendendoli partecipi delle scelte strategiche riguardanti il suddetto settore. La Consulta sarà un’importante sede di confronto, di scambio di informazioni inerenti al settore agricolo e avrà lo scopo di formulare proposte ed esprimere pareri in materia di agricoltura. Sono molto soddisfatto per aver realizzato un regolamento approvato all’unanimità dal consiglio comunale e ancor di più perché questo strumento consentirà una partecipazione attiva alla vita politica del nostro paese e una collaborazione con l’amministrazione da parte delle aziende agricole che svolgono la propria attività sul territorio comunale, ma anche delle associazioni di categoria e tecnici che potranno essere coinvolti su temi specifici”.

Terminato il periodo di pubblicazione all’albo pretorio del Comune della suddetta deliberazione, si procederà con la pubblicazione di un avviso pubblico per la presentazione delle candidature sul sito istituzionale. La consulta sarà composta da un membro ciascuno della maggioranza e minoranza e da 3 rappresentanti eletti tra i titolari di aziende agricole o loro dipendenti. E’ uno strumento molto importante che mira al rilancio del settore florovivaistico locale mediante iniziative che via via saranno prese in armonia tra i vivaisti e l’amministrazione comunale, gli enti di promozione, le associazioni di categoria per la ricerca e programmazione degli interventi. Valenti per far ciò ci ha impiegato diversi mesi nell’intento comune di condividere con tutti iniziative atte solo ad ottenere i benefici che il vivaismo locale merita e che già vanta in tutta europa.

foto repertorio dalla rete