Terme V.: l'Istituto Comprensivo in visita ai Laghetti di Marinello

- Terme Vigliatore, Attualità, Provincia

Importante e di grande valore educativo è stata la visita effettuata dagli scolari della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Terme Vigliatore, diretto dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Enrica Marano, ai laghetti di Marinello.
Accompagnati dalle loro insegnanti, gli alunni hanno attraversato a piedi un lungo tragitto sulla sabbia per raggiungere questa meraviglia della natura che risiede nella “riserva naturale orientata” già dal 1998. E’ stato quindi importante trasmettere anche a questi scolari l’importanza di certi siti ambientali che vanno conservati e custoditi gelosamente e la risposta degli stessi è stata molto positiva.
Le domande che hanno posto i piccoli erano frutto della loro curiosità e nessuna di queste era stata dettata o pensata prima, cosa molto apprezzata dalle loro insegnanti che, grazie anche alla bella giornata di sole, sono riusciti ad arrivare fino alla fine della riserva, laddove il mare è collegato appunto direttamente ai laghetti non d’acqua dolce ma salata.
E’ stato anche loro spiegato che in questi laghetti vive anche un mollusco bivalve marino di grande importanza, il “Pinna nobilis”, tipico del mar Mediterraneo.
“All’interno dello stesso-è stato spiegato- c’è una sorta di seta naturale marina ottenuta dai filamenti secreti da questo mollusco, che si chiama Bisso, vera fibra tessile di origine animale, una seta naturale ottenuta dai filamenti secreti appunto dalla Pinna Nobilis (volgarmente conosciuta come “nacchera o penna”). E’ stato anche raccontato ai bambini una leggenda legata al costone del promontorio a strapiombo su di essi in cui in alto c’è il Santuario della Madonna di Tindari. Qui esiste una grotta- hanno continuato, mostrandola ai bambini incuriositi- che la tradizione vuole fosse abitata da una terribile maga in tempi lontani. Come le sirene, al suo canto molti marinai venivano attirati a lei. E la maga li divorava. Quando qualcuno di essi, forse d’indole meno decisa, rinunciava ad inerpicarsi sul costone, per la rabbia, la feroce maga affondava le unghie nella roccia. Tant’è che, ancora oggi, sono visibili i buchi che si aprono cospicui nella roccia stessa”.
Questi racconti, la bellezza della flora dei laghetti molto accattivante e molto varia e unica, ha fatto sì che questa visita diventasse una giornata che ricorderanno per molto tempo. Questa attività rientra nel progetto Erasmus “Abeilles Menacees, Planete En Danger”, a proposito delle Api che sono minacciate e del pianeta in Pericolo, che la scuola sta portando avanti grazie alle insegnanti dell’Istituto Comprensivo Terme Vigliatore e che nella settimana che andrà dal 16 al 20 ottobre, vedrà arrivare come ospiti circa 20 insegnanti provenienti da varie nazioni (Francia, Spagna, Romania,Bulgaria).
L’ istituto Comprensivo di Terme Vigliatore, diretto dalla Marano è impegnato dall’ottobre scorso in questo progetto europeo della durata di due anni ed ha come obiettivo quello di sensibilizzare i bambini e non solo alle tematiche ambientali ed intende far riflettere e capire quanto le attività umane siano responsabili dei problemi seri che il pianeta deve affrontare oggi e formare eco-cittadini responsabili e consapevoli che il “patrimonio naturale e’ un patrimonio comune da difendere e tutelare”.
IMG_1405-405x270 IMG_1408-405x270 IMG_1450-405x270 IMG_1379-405x270
 
 
 
 
 

 

 

 

 

FLACCOMIO GIF