Taormina: deruba l’affittuaria e aggredisce i poliziotti.

- Cronaca

Ieri gli agenti del Commissariato di Taormina hanno arrestato un uomo responsabile di furto, violenza privata, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, detenzione abusiva e omessa custodia di armi.

L’arrestato, un 39enne pregiudicato di Taormina, alcuni mesi fa aveva affittato ad una giovane un appartamento di sua proprietà. Avuta comunicazione che l’inquilina avrebbe lasciato l’alloggio le ha chiesto le chiavi dell’abitazione spiegando la richiesta con la motivazione che, come padrone di casa, avrebbe voluto mostrare l’appartamento ad un nuovo affittuario. Tuttavia il pregiudicato, ottenute le chiavi non ha più voluto restituirle alla donna, che non aveva ancora terminato il trasloco, sostenendo addirittura di non conoscerla. La giovane ha quindi chiesto l’intervento degli Agenti di Polizia che, intervenuti sul luogo sono stati aggrediti dal proprietario dell’appartamento; i poliziotti sono stati quindi costretti ad arrestarlo per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Ulteriori accertamenti hanno permesso di ritrovare, in un garage di proprietà dell’uomo, numerosi oggetti ed effetti personali della giovane rubati dall’arrestato. Inoltre, durante la perquisizione è stato trovato un fucile di calibro 12, regolarmente denunciato dal padre del reo, ma tenuto illegalmente dal 39enne in violazione alla normativa in materia di custodia delle armi.